S. Croce archivia Coppa e pensa al Palazzolo

S. Croce archivia Coppa e pensa al Palazzolo

Calcio, Eccellenza/B

Il Santa Croce non riesce a spiccare il volo e cede le armi a un Ragusa cinico e ben disposto in campo. La squadra di Lucenti ha fatto tutto quel che poteva fare in questo momento della stagione e con una condizione fisica ancora approssimativa. Gli uomini in biancazzurro soprattutto nel primo tempo hanno tenuto il pallino del gioco con il bravo Escobar a fare gioco per la zona offensiva che ha tenuto in pressione la difesa di casa. Archiviata la Coppa Italia il Cigno si concentra sulla prima gara di campionato che si disputerà domenica prossima quando a far visita ai biancazzurri sarà il Palazzolo.

Il commento del tecnico Lucenti dopo la le prime due gare della stagione con il Ragusa: “Di queste due gare rimane l’amarezza legata più che altro al risultato – sottolinea il tecnico biancoazzurro – Quest’anno sappiamo che non sarà semplice rispetto agli altri anni e quindi dobbiamo dare ancora di più anche se per quello che ho visto e per quello che può dare adesso la squadra mi ritengo soddisfatto della prestazione. Abbiamo avuto tre ingenuità – ammette Lucenti – e le abbiamo pagate care, contro una squadra che non ci ha concesso errori. Ho visto comunque un atteggiamento positivo con un primo tempo in cui la mia squadra si è riversata sempre nella metà campo del Ragusa. Come al solito poi la differenza la fa l’episodio, perché nonostante fossimo riusciti a pareggiare e a sfiorare il vantaggio, l’ennesimo nostro errore ha regalato il due a uno ai nostri avversari e non c’è stata più partita. Nel complesso comunque siamo sulla buona strada ma bisogna lavorare ancora tanto per eliminare alcune carenze che in questo momento stanno caratterizzando quest’inizio di stagione. Resto comunque abbastanza ottimista per il futuro e domenica contro il Palazzolo si dovrà stare più attenti e cercare di partire con il piede giusto già alla prima di campionato”.