Tribune aperte al pubblico negli stadi

Tribune aperte al pubblico negli stadi

Calcio, Dilettanti

Via libera ad allenamenti di gruppo, tornei e competizioni dilettantistiche, anche in presenza di pubblico. Lo ha stabilito il nuovo Dpcm che ha recepito la proposta della Lega Nazionale Dilettanti di far regolare le attività basandole sull’applicazione delle ordinanze regionali. Un sospiro di sollievo per le società della Lnd, che da tempo, per il tramite dei vertici nazionali e periferici avevano lamentato la mancanza di provvedimenti in grado di garantire la completa ripresa delle attività, al pari di quella amatoriale già regolamentata dalle normative regionali. Il Dpcm stabilisce che sarà consentita la partecipazione del pubblico per un massimo di mille spettatori all’aperto e di 200 al chiuso per gli eventi a carattere territoriale. Confermate però tutte le misure in ordine a distanziamento, mascherine, corretta areazione dei locali al chiuso e obbligo di misurazione della temperatura. Per gli eventi di carattere nazionale resta per il momento l’obbligo delle porte chiuse.

Soddisfatto il presidente della Lnd, Cosimo Sibilia: “Si tratta di un passaggio fondamentale verso il ritorno alla normalità. Ora siamo veramente pronti per ricominciare”.  Anche in casa Marina di Ragusa la notizia è stata accolta con favore. Dice il direttore generale Nunzio Calogero: “Arriva questo decreto tanto atteso che ci permette di iniziare in sicurezza sia gli allenamenti che lo svolgimento delle partite. Il calcio dilettantistico ha fortemente bisogno del sostegno del pubblico e penso che sia qualcosa di vitale importanza per la ripartenza del mondo dilettantistico”.