S. Croce premiato da Lnd per i giovani

S. Croce premiato da Lnd per i giovani

Calcio, Eccellenza

La vivacità di una squadra di calcio si rileva pure dal ricambio dei giovani e dalla capacità di inserimento degli stessi negli organici delle prime squadre. Anche su questo il Santa Croce si è distinto negli ultimi anni e, in particolare, nel precedente campionato di Eccellenza che è stato suggellato da un ambito riconoscimento della Lega nazionale dilettanti siciliana. Il Santa Croce infatti si è classificato secondo nella speciale graduatoria del “Progetto di valorizzazione dei giovani calciatori” del girone B di Eccellenza. Tale classifica, indetta dalla Federazione gioco calcio italiana, premia le società che durante il corso del campionato impiegano dal primo minuto di gioco più giocatori “under” rispetto al numero obbligatorio designato che nel torneo di Eccellenza è di minimo due unità (quest’anno un 2001 e un 2002). Il Santa Croce dallo scorso anno ha attuato la politica della linea verde, riducendo sensibilmente l’età media della prima squadra con l’inserimento di quanti più giovani possibile. La strategia attuata per contenere i costi di gestione ha aiutato al raggiungimento del prestigioso premio, grazie ai punti acquisiti per aver impiegato molti giovani dal primo minuto di gioco nelle varie gare di campionato.

Nella classifica finale indetta dalla Lnd il Santa Croce è giunto al secondo posto che ha fruttato un premio in denaro che alle casse societarie faranno comodo nella stagione che sta per iniziare. La società biancoazzurra continuerà anche in questa stagione a investire sui giovani e proprio ieri si sono concretizzati i tesseramenti dell’attaccanteLuca Gulino , classe 2000, che torna nella società dopo aver vestito la maglia del Città di Comiso nel campionato di Promozione; di  Matteo Mauro, classe 2002, centrocampista; di  Giorgio Arestia, classe 2003, centrocampista; di Pietro Lentini, classe 2003, attaccante; di Francesco La Rosa, classe 2005, portiere. I cinque atleti cresciuti nel vivaio santacrocese sono stati convocati dal tecnico della prima squadra, Gaetano Lucenti, per iniziare il raduno precampionato in vista del prossimo torneo di Eccellenza. “Sono orgoglioso. – commenta Santino Scollo (foto), responsabile del settore giovanile (nella foto) – per il premio insignitoci dalla Lnd. Il Santa Croce è una società modello per tanti giovani calciatori che vogliono avere un’opportunità in questo bellissimo sport. L’inserimento in prima squadra di così tanti giovani atleti è motivo di orgoglio per il club, nonostante si affronti un campionato così prestigioso, come l’Eccellenza. La continua crescita e la formazione dei giovani è l’obiettivo che rappresenta la centralità del settore giovanile. La nostra sfida non consiste solo nell’alzare un trofeo o vincere un campionato, ma è concretizzata nel saper formare, insegnare e condurre un giovane in prima squadra, proiettandolo verso un calcio importante. Questo è il traguardo che si trasforma sempre in punto di partenza, perché per i giovani respirare l’aria della prima squadra deve essere il giusto premio per chi si è fatto notare nei campionati giovanili di competenza. Sono convinto che per molti sarà utile per la loro crescita sportiva e umana perché come dico sempre: da noi nelle giovanili dell’Upd Santa Croce insegniamo ai nostri ragazzi a vincere il pallone d’oro nella vita e formiamo persone a divertirsi in un calcio importante nel rispetto dei veri valori dello sport”.