Il Marina di Ragusa mette ordine in casa

Il Marina di Ragusa mette ordine in casa

Calcio, Serie D

Il Marina di Ragusa rinforza i quadri societari e passa ora alla definizione degli organici tecnici. Il primo passaggio sarà la conferma di Salvo Utro in panchina, data per scontata in senso alla società, e poi si continuerà con le eventuali conferme dei giocatori della passate stagione e quindi con i nuovi acquisti. La società si è dato questa scaletta nella riunione che è servita a fare il punto della situazione. L’amministratore delegato della società, Franco Postorino, vera anima del club in questi ultimi anni, sarà “promosso” a presidente per colmare il vuoto lasciato nella scorsa primavera dalle dimissioni per motivi di lavoro di Carmelo Alabiso. Nessun problema per la riconferma di Nunzio Calogero quale direttore generale della società, ed autentico braccio destro del presidente, e di Cesare Sorbo quale direttore sportivo, cui toccherà il compito di definire innanzitutto il contratto con Salvo Utro e poi reperire sul mercato i giocatori che faranno al caso del Marina edizione 2020-21. Il direttivo ha poi  fatto il punto sul piano economico per affrontare una stagione che si annuncia per tutti difficile. I conti, per fortuna, sono in buona salute e gli sponsor hanno risposto mettendo la società al riparo ed in grado di operare con una certa serenità.

Altra decisione assunta dal presidente e dai suoi collaboratori è stata la creazione di una sede in città, pur mantenendo quella “storica” presso il campo sportivo di contrada Gaddimeli nella frazione marinara. Il Marina avrà una sede nei pressi del campo sportivo “Biazzo” in via Archimede che diventerà punto di riferimento per quanti risiedono in città. L’inaugurazione è attesa prima dell’inizio dell’attività ufficiale. Il nuovo organigramma del Marina di Ragusa prevede poi due nuove figure. Il segretario amministrativo ed il segretario sportivo. Si tratta di passi che fanno capire come la società rossoblù voglia crescere ed affermarsi nel panorama calcistico regionale e soprattutto radicarsi nel territorio. Dice il direttore Nunzio Calogero: “Il nostro obiettivo resta quello della valorizzazione delle risorse umane che il territorio di tutta la provincia può offrire. Abbiamo un settore giovanile di qualità e continueremo ad investire sui giovani anche in funzione della prima squadra. Il Marina di Ragusa vuole puntare a migliorarsi sotto tutti i punti di vista”.