Ardens riparte con Marchisciana in panchina

Ardens riparte con Marchisciana in panchina

Volley, B2

Concetta Marchisciana (foto) e Francesca Giucastro ripartono con l’Ardens. La società ha  confermato Marchisciana alla guida del sestetto di B2 e Giucastro sulla panchina della seconda squadra. Concetta Marchisciana è già alle prese con la composizione del nuovo roster e lavoro a stretto contatto coni dirigenti per coprire i vuoti lasciati da Noemi Piscopo che ha lasciato la pallavolo giocata, Morgana Saracino, che si fermerà un anno per maternità, e Sara Gabriele che si è trasferita. Dice l’allenatrice: “Il rinnovo era solo una formalità, sono molto legata all’Ardens e sono felicissima di continuare questa avventura ormai decennale. La speranza, per tutti, è quella di iniziare la nuova stagione regolarmente e senza gli intoppi che abbiamo vissuto a causa dell’emergenza sanitaria nella stagione appena conclusa. Abbiamo voglia di fare un bel campionato e la squadra giovane e competitiva che stiamo costruendo con la dirigenza lascia ben sperare”.

Piscopo, Saracino e Gabriele lasciano un vuoto tecnico importante che i dirigenti biancorossi stanno provando a colmare con atlete di pari valore, in alcuni casi tentando di alzare l’asticella del livello tecnico ancora di più, con innesti provenienti dalla B1. I primi contatti con le principali candidate sono stati molto positivi e le premesse sono entusiasmanti. Anche per  Francesca Giucastro una conferma che era nelle cose. Giucastro ha guidato le giovanissime comisane in serie D ed ha conquistato il primo posto che dovrebbe assicurare la serie C. In stagione anche la semifinale di Coppa Italia che poteva aprire le porte della finale.   Katia Spagna affiancherà Giucastro e  vestirà il ruolo di seconda allenatrice. Dice il presidente Giovanni Sudano: “In due stagioni Francesca ha ottenuto due primi posti, in Prima Divisione e in Serie D, con atlete giovanissime. Un lavoro eccellente che vogliamo continuare”.

Francesca Giucastro ha un suo progetto: “ Vogliamo giocare il campionato di Serie C con la stessa squadra che ha appena concluso il campionato di D. Per me era importantissimo dare continuità alla crescita delle ragazze, si tratta di atlete giovanissime che giocheranno anche i campionati Under 17 e Under 19, con tre ragazze del 2004 e qualche 2005: una squadra giovane, formata da elementi molto promettenti, che ci ha già dato grosse soddisfazioni in serie D”.