Virtus Ispica pensa positivo per il futuro

Virtus Ispica pensa positivo per il futuro

Calcio, Promozione

Per la Virtus Ispica è tempo di bilanci. Il ripescaggio dello scorso anno in Promozione e la positiva stagione da matricola nel girone D ha aperto nuovi scenari per la società virtussina ma tutto si è interrotto e bisognerà ora pensare a ricominciare. La Virtus sarà ancora protagonista grazie all’impegno della dirigenza e la speranza, come dice il direttore generale , Salvatore Moltisanti, è di ripartire bene.

Dice Moltisanti: “Noi avevamo investito sia nella prima squadra che nel settore giovanile, ma anche nell’acquisto della struttura dove svolgiamo gli allenamenti dato che ad allo stadio Moltisanti è impossibile sia allenarci che disputare gli incontri di campionato perché non esiste ad oggi l’agibilità, e ci siamo trovati con lo stop definitivo di ogni attività con la mancanza di entrate di diversi sponsor e degli incassi di tutte le partite in casa che dovevamo disputare. Si spera in uno sconto di almeno un terzo per le prossime iscrizioni se non la gratuità totale ma questo dipenderà da quante risorse concederà il governo nazionale. Nei prossimi giorni insieme ai Presidenti Piero Fidelio e Corrado Donzello incontreremo tutta la dirigenza e il tecnico Saro Monaca per discutere della chiusura anticipata del campionato e per cominciare a programmare la prossima stagione”.

La volontà di ripartire resta e il progetto tecnico, pur se deve essere messo ancora a punto, partirà dal nucleo della squadra che ben si è comportata piazzandosi in zona play off. I punti fermi saranno il capitano Sirugo, la sorpresa Paternò, l’esperto Implatini, ed i vari La China, Buscema, Solari ed il veterano Presti. Dice ancora Moltisanti: “Siamo stati la rivelazione del campionato di Promozione, dopo tanti anni abbiamo disputato un campionato importante e lo abbiamo disputato da protagonisti. Dell’esperienza di questa passata ormai stagione ne facciamo tesoro per ripartire più forti di prima”.