Virtus Eirene: coach Recupido pronto a restare

Basket, A1

Quale futuro per la Virtus Eirene? La sospensione definitiva del campionato di A1, seppur attesa, è arrivata come una mazzata. Un progetto sportivo si è chiuso in una stagione che sembrava avere tutti gli elementi per risultati importanti per i colori biancoverdi. Un terzo posto ed una posizione preminente nella finale Eight di Coppa Italia andati in fumo e buoni sono per le statistiche ma nulla di più. Il tutto a fronte dell’impegno economico della proprietà che aveva rafforzato il roster mantenendo nei ranghi Dearica Hamby e portando a Ragusa Ibekwe, Kacerik e Tagliamento.   Lo scenario prossimo venturo è tutto da decifrare. Il presidente Davide Passalacqua ha rassicurato ed ha dato appuntamento alla prossima stagione pur non nascondendo le difficoltà che ci saranno in termini economici, organizzativi e sportivi.

Coach Gianni Recupido sottolinea dal suo canto come sarà difficile programmare con tante questioni aperte sul tappeto e si interroga pure sul suo futuro nella società. “Sono da 10 anni in questa società –dice il tecnico- Mi sento parte del progetto e dichiaro la mia disponibilità a continuare”. Troppo presto, comunque per ipotizzare scelte e programmi della famiglia Passalacqua. Anche per le atlete in forza alla società tutto da vedere perché se alcune sono sotto contratto per altre, a cominciare dalle straniere, potrebbe esserci il via libera anche per motivi di costi. E’ il caso di Dearica Hamby, ricercata da squadre di primissimo livello di mezza Europa e sempre più un lusso per la Virtus Eirene.