Ciclisti società Amarù si allenano a casa

Ciclisti società Amarù si allenano a casa

Ciclismo, Dilettanti

La società ciclistica Amarù non si arrende. I corridori del sodalizio ipparino si sono organizzati per continuare la preparazione nelle proprie abitazioni, cercando di osservare al massimo la tabella di marcia. “Sono veri e propri piani personalizzati – spiega il presidente Carmelo Cilia – che il nostro staff tecnico ha predisposto per ogni corridore affinché ciascuno possa presentarsi il più pronto possibile quando la stagione sarà avviata, a conclusione di questa lunga fase riguardante l’emergenza sanitaria. E’ ovvio a tutti che, al momento, quello che ci interessa di più è la salute collettiva. Allo stesso tempo, però, riteniamo che si debba pensare anche al futuro, che non tutto finirà con l’emergenza sanitaria e quindi, anche per cercare di impiegare il tempo in maniera utile, ci si muove lungo una direzione che riteniamo proficua e produttiva. Non si potrà scorrazzare in lungo e in largo con la bici ma senz’altro si potranno simulare percorsi e situazioni di gara nelle varie abitazioni. Noi ci proviamo, non vogliamo darci per vinti, e lo facciamo sapendo che, con grande responsabilità, ognuno dei nostri atleti vuole fornire il proprio contributo per un grande lavoro di squadra che, anche se distanti, ci potrà fare sentire senz’altro più vicino. E’, d’altro canto, un tributo che vogliamo mettere a disposizione di tutti coloro che hanno creduto in questo progetto, a cominciare dal patron Riccardo Amarù, per far sì che si possa essere pronti nella maniera migliore quando si tornerà di nuovo in sella a macinare chilometri”.

Carmelo Cilia è supportato da Giuseppe Massaro in qualità di vicepresidente. La Amarù si sta occupando di fare crescere gli atleti Juniores, i Giovanissimi, gli Esordienti e gli Allievi. Biagio Pisana curerà sul piano tecnico i Giovanissimi, Gianpiero Pitino, invece, guiderà gli Esordienti, gli Allievi e i Juniores. Il preparatore atletico è Enrico Tela a cui è stato affiancato il nutrizionista Santo Cataudella. La squadra, inoltre, è seguita dal meccanico Giovanni Cataudella

(foto di archivio)