Settineri: “Emergenza, campionati aspettino”

Calcio,  Eccelllenza/B

Alessandro Settineri (foto) non vuole pensare alla ripresa del campionato, al calcio giocato, al ritorno in campo. Dice il tecnico del Ragusa, anche alla luce delle tante ipotesi che in queste settimane si sono fatte sulla ripresa dei campionati: “È impensabile che ancora oggi gente del calcio pensi al campionato con l’aggravarsi dei problemi legati al coronavirus. Tutto ciò mi sembra proprio da irresponsabili, dobbiamo solo tacere e seguire le linee guida degli esperti. Oggi la priorità non è certo finire i campionati ma battere l’avversario più difficile che purtroppo, ancora oggi, viene sottovalutato. Il nostro silenzio può aiutare chi deve decidere, il problema non riguarda solo il calcio dilettantistico. E noi, ovviamente, a cascata dovremo subire le conseguenze. Ma ribadisco, questo, per il momento, è l’ultimo dei problemi, anche alla luce dell’incremento dei contagi. Piuttosto, dobbiamo attenerci al massimo a quelle che sono le linee guida del governo nazionale e della Regione e sperare che tutto si risolva nel migliore dei modi. Sinceramente, in questa fase storica, pensare alla ripresa dei campionati, è assolutamente fuori luogo. Quando tutto questo sarà passato, ci sarà tempo e modo per concentrarsi su altro e su che cosa bisognerà fare. Per il momento, lo chiarisco ancora una volta, è opportuno rimanere in silenzio e lasciare operare gli esperti senza che ci sia un assillo da parte del mondo dello sport. Tutti dobbiamo dare il massimo per fare in modo che tutto possa andare bene”.