Calcio dilettanti è in attesa di decisioni

Calcio dilettanti è in attesa di decisioni

Calcio, Dilettanti

Il presidente del Comitato regionale Sicilia Santino Lo Presti lancia il suo messaggio alle società dilettanti. Prima di tutto la salute dei cittadini, poi lo sport. Dice il presidente Lo Presti: “Il calcio è importante, ma prima viene la salute dei cittadini. La Lnd è stato il primo organo federale a bloccare tutti i campionati. Oggi l’unica cosa che possiamo dire a tutti è quella di stare a casa e osservare le indicazioni che ci sono state date dal Governo. Ci potremo rivedere presto in campo, solo se tutti rispetteremo gli input delle istituzioni. La decisione presa dalla Uefa, che ha spostato l’Europeo al prossimo anno aiuta tutti e ci permette di dilatare i tempi. Noi abbiamo ancora 6 giornate da calendario per i nostri campionati più importanti, vale a dire Eccellenza e Promozione, e penso che in un mese si possa fare. La nostra intenzione è quella di portare a compimento, nella regolarità, i campionati. È importante che le società dilettantistiche, che rappresentano la spina dorsale del calcio italiano, ma sono anche la parte più fragile del movimento, ricevano l’adeguato sostegno di risorse, sia dal Governo che dalla Lega Dilettanti”.

Anche il vice presidente della Lnd Sandro Morgana vuole essere fiducioso: “Sono costituzionalmente un ottimista, vorrei ribadire che la Federcalcio, così come il Coni del quale sono vicepresidente regionale, si batteranno per la tutela degli sforzi di una popolazione di volontari che assicurano l’impegno e lo svago dei giovani. Animati da fiducia e speranza, ridaremo vita e dignità ai nostri campionati, avendo cura di applicare regole flessibili che proporremo al governo. Ma prima dovrà cessare l’emergenza sanitaria. Si fa presto a dire che va tutelato il colosso Palermo in serie D. Anche le squadre dei centri più piccoli, delle borgate però sono entità da salvaguardare, ognuna nel suo rango e ognuna nell’ambito dei propri interessi. Logico comunque che la serie D è il nostro campionato di facciata e che i club come il Palermo non vi capitano ogni anno e a caso”.