S. Croce sbaglia troppo. Pari con Real Sr

S. Croce sbaglia troppo. Pari con Real Sr

Calcio, Eccellenza/B

Santa Croce – Real Siracusa:  2 – 2

Marcatori: Pt 2’ Midolo, 12’(rig) e 36’ Leone, 29’ Melluzzo

SANTA CROCE : Salerno, Pesarini (34’pt Quartarone), Battaglia, Iozzia, Ravalli, Sferrazza, Di Rosa, Gravina, Reinero, Leone, Floridia (17’st Stechina). All.re Lucenti

REAL SIRACUSA : Scordino, Nana, Midolo, Falla, Ulma, Saraceno, Greco (40’st Iacono), Sillah, Frittitta, Ruiz, Melluzzo (42’st Novello). All.re Galfano

Arbitro: Vazzano di Catania

Note. Ammoniti: Iozzia, Reinero e Di Rosa (SC); Ruiz (RS). Angoli 3-0 per i locali. Rec 1’ e 3’

Non è bastato un ottimo secondo tempo del Santa Croce per avere la meglio sui siracusani del Real Belvedere che hanno sfruttato due ingenuità difensive dei biancazzurri per portarsi due volte in vantaggio nel primo tempo e poi gestire il pareggio nella ripresa. La formazione di Lucenti ha pagati caro due svarioni difensivi causa una mancata sintonia nel reparto che contava le assenze di due titolari mentre un terzo era schierato a centrocampo. Mancano però ben tre rigori non assegnati al Santa Croce: il primo proprio al 1’ su Battaglia, il secondo nella ripresa al 19’ per atterramento di Di Rosa a un metro dalla porta e il terzo al 48’ della ripresa per un mani in area di un difensore ospite. Soprattutto il secondo rigore non concesso, evidente anche ai pochi tifosi aretusei presenti sugli spalti tranne che al direttore di gara, avrebbe permesso agli uomini di Lucenti di passare in vantaggio e di ottenere una vittoria che sarebbe stata meritata per la superiorità mostrata alla lunga dal Santa Croce. Gara animata per tutti i novanta minuti anche se nella seconda frazione non ci sono stati gol ma un forte pressing dei locali, l’occasione del rigore su Di Rosa e una gara aperta con ribaltamenti di fronte.

Il gol del primo vantaggio ospite era opera di Midolo che al 2’, solo in area, dopo un mancato rinvio della difesa, collocava in rete con un rasoterra. Santa Croce che reagiva e al 12’ pareggiava con un rigore trasformato da Leone (foto) per fallo di mano in area di Nana. Fino al 29’ poche emozioni. In quel minuto l’ennesimo errato disimpegno dei locali metteva Melluzzo nelle condizioni di sferrare un preciso tiro che si insaccava alle spalle di Salerno. Ancora locali che non accettavano lo svantaggio e al 36’ da un lungo passaggio da fallo laterale di Ravalli la sfera giungeva sotto porta a Leone che, tutto solo, si girava e insaccava. Al 4’ della ripresa una precisa punizione di Melluzzo impegnava ad una plastica deviazione in angolo Salerno che salvava il risultato per la sua squadra. Al 19 l’episodio della mancata assegnazione del rigore per il Santa Croce. Al 33’ ancora Di Rosa in area sprecava mandando alto. Al 48’ l’altro episodio dubbio del fallo di mano in area di un difensore neroverde. Una battuta d’arresto quindi per il Santa Croce che adesso vede un po’ più lontani i play off anche se il campionato lascia ancora tutto aperto per quanto riguarda la classifica degli spareggi promozione.