Vittorie per Pozzallo, Modica e Comiso

Vittorie per Pozzallo, Modica e Comiso

Calcio, Promozione/D

Pozzallo-Leonfortese: 3-0

Marcatori: 40’pt Arena, 30 ’st Sangiorgio, 42’st Drago

Pozzallo: Fornoni, Fusca, Belluardo, Linares (30’st. Dongola), Vindigni, Ricca, Sangiorgio (36’ st. Drago), Butera, Arena (41’ st. Barrera), Filicetti, Porto. All. Peppe Rosa

Leonfortese: Astolfo, Pappalardo, Gazzana, Parivini, Arena, Russo, Di Pasqua, Scordo (19’ st. Monsù), Issah (19’ st. Picone), Torcivia, Giamblanco. All. Fabio Picone

Il Pozzallo non sbaglia e regola la Leonfortese con una tripletta. Non è stata comunque un passeggiata anche perché gli uomini di Peppe Rosa hanno dovuto giocare in inferiorità numerica per l’espulsione di Porto alla mezzora del primo tempo decretata per doppio giallo. primo tempo. Pozzallo comunque in vantaggio a fine primo tempo con il gol di Nicola Arena che riceve da Filicetti, stoppa di petto e lascia partire un fendente che fa secco Astolfo. Nella ripresa ennesi incapaci di venire fuori dalla loro metà campo e il Pozzallo prima raddoppia con Sangiorgio e poi triplica con Drago grazie ad un pallonetto da quasi metà campo.

Frigintini-Virtus Ispica: 1-2

Marcatori: 16’pt Puma su rigore, 12’st Implatini, 44’st Paternò

Frigintini: Giannì, Corallo, Suizzo, Rinzivillo (16’ Noukri), Pianese, Di Martino (14’ pt. Bonomo), Bufalino, M. Buscema, Puma (24’ st. Calabrese), Iemmolo (30’ st. Avolese), Vitale (43’ st. Caschetto) All. Stefano Di Rosa.

Virtus Ispica: Incatasciato (24’ st. Puccia), Di Dio, Toscano, Milana (38’ st. Paternò), Colombo, La Cognata, Peluso (38’ pt. Cavallo), La China (43’ st. Presti), Implatani, F. Bonaventura.  All. Saro Monaca

ARBITRO: Gaetano Bonasera di Enna

Al “Caitina” vince la Virtus Ispica con una zampata di Enrico Paternò quasi allo scadere. Il Frigintini cede i 3 punti della dotazione casalinga ma lamenta l’infortunio prima della gara al portiere La Licata e l’abbandono al 15’ del centrale Di Martino per un colpo subito al costato. Nonostante tutto i rossoblù sono andati in vantaggio con Puma per un rigore assegnato per atterramento in area di Bufalino. Il tecnico virtussino corregge la formazione in corso d’opera andando in capo Paternò e Cavallo e la squadra giallorossa nel secondo tempo gira meglio anche se è ridotta in 9 per le espulsioni di Toscano, per gioco violento e La Cognata per fallo da ultimo uomo.  Nella seconda parte della gara prima il gol del pareggio dei giallorossi ospiti con un colpo di testa di Implatani, poi La China dalla distanza impegnava Giannì (esordio in rossoblù per il numero uno modicano) che si salvava con l’aiuto della traversa. Al 28’ Sirugo con un colpo di tacco sfiorava il gol. Al 32’ Bufalino in area tentava la conclusione acrobatica ma il pallone terminava fuori e al 34’ ospiti in dieci per una gomitata di Toscano su Corallo (costretto a ricorrere alle cure dei sanitari e giocare con un tampone). Poi quasi allo scadere su mischia il sorpasso della Virtus Ispica con un gol di Paternò. Sul rovesciamento di fronte atterramento al limite dell’area di Bufalino che stava per presentarsi davanti a Puccia. Espulsione di La Cognata ma gli ospiti si salvavano dal pareggio e sulla susseguente conclusione su calcio di punizione dal limite dell’area. Poi inutile il forcing finale degli ultimi istanti.

Atletico Scicli-Modica: 1-2

Marcatori: st 18′ Maiorana, al 34′ Arena (rigore), al 40′ Maiorana (rigore).

Atletico Scicli: Cilmi, Voi, Bongiardina, Grimaldi (45′ st Gennuso), Arrabito (30′ st La China), Gianni Fidone, Militello (21′ st Rizza), Gazzè, Occhipinti, Arena, Ruta (26′ st Gjoci) All. Roberto Tasca

Modica: Gurrieri, Mazza, Campailla, Floro Valença, Basile, Lombardo, Sammito, Galfo, Vicari, Maiorana, Hydara (35′ st Kinna).  All. Filippo Raciti.

Arbitro: Carnemolla di Ragusa

Doppio Maiorana ed il Modica vola. Allo “Scapellato” i rossoblù fanno bottino pieno grazie ad una prestazione volitiva e di grande determinazione.  L’ex attaccante del Marina di Ragusa castiga i “gabbiani” dal dischetto proprio nei minuti finali grazie ad un rigore assegnato per atterramento di Kinna lanciato a rete. E’ stata una partita molto tirata, giocata su un campo impossibile. Poche le occasioni da gol nel primo tempo.  Al 28′  i padroni di casa sciupano una buona occasione con Occhipinti che servito in area di rigore modicana, spalle alla porta riesce a girarsi e andare al tiro da buona posizione, ma impatta male la sfera che finisce abbondantemente fuori. Modica non pervenuto in avanti ma capace di controllare a centrocampo.

Nella ripresa il Modica scende in campo con maggiore determinazione e inizia a mettere pressione alla difesa cremisi che inizia a “scricchiolare”. Al 1′ Galfo serve in area Maiorana che va al tiro sul primo palo, Cilmi in tuffo devia in angolo. Al 3′ Galfo serve ancora in area Maiorana che tira ancora sul primo palo, Cilmi in tuffo mette in angolo. Dal successivo corner di Floro Valença, la sfera arriva sul secondo palo a Lombardo che batte a rete, Cilmi para, ma non trattiene, sulla sfera si avventa Maiorana che batte a botta sicura da pochi passi, ma Cilmi da terra, miracolosamente riesce a deviare ancora in corner. Al 18′ i rossoblù passano in vantaggio. Azione insistita sulla destra di Hydara, che scarica all’indietro per Sammito, che vede il movimento in area di Floro Valença, che arriva sul fondo e crossa al centro, dove Maiorana anticipa tutti e di testa insacca. Al 34′ su una mischia in area di rigore modicana, l’arbitro vede un fallo su Fidone e assegna il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Arena che tira ala sinistra di Gurrieri che para ma non trattiene (foto), la sfera arriva sui piedi dello stesso Arena che insacca. Il Modica non ci sta e attacca a testa bassa. Al 40′ l’episodio che decide la partita a favore dei rossoblù.

Comiso-Don Bosco: 3-2

Marcatori:  pt 9’ e 16’ Bojang, st 13’ G. Assenza, 16’ e 47’ Palermo

Comiso: Meli, Leggio (52’ Indigeno), Modica, Di Pasquale, La Raffa, Di Stefano, G. Assenza (92’R. Assenza), Marino (75’ Fazio), Zenzaro (50’ Rimmaudo), Mascara, Bojang (78’ Gulino) All. Violante

Don Bosco: Gerbo, Bonsignore, Raccuglia, Cesari, Tespi (78’ Kalì), Abbate, Laminciarti, Franchino, Palermo, Iavada, La Morella (62’ Oliveri) All. Occhipinti

Arbitro: Marino di Acireale

Il Comiso vince di misura ma è stato sempre padrone della partita. Bojang nel primo tempo con due diagonali micidiali ha portato in vantaggio i suoi e nel secondo tempo ci ha pensato Assenza a triplicare. Reagiscono gli ennesi con Palermo che accorcia e poi realizza la sua personale doppietta proprio allo scadere. Verdearancio ora a due punti dalla coppia formata da Modica e Caltagirone in zona play off.

I risultati della nona giornata di ritorno (1 Marzo 2020):

Megara-Caltagirone 3-0:

 Armerina-Priolo: 2-3

 Atl. Scicli-Modica: 1-2

 Comiso-Don Bosco: 3-2

 Frigintini-Virtus Ispica: 1-2

Pozzallo-Leonfortese: 3-0

 Siracusa-Floridia: 4-0

Sp. Eubea-RG: 0-1

La classifica:

Siracusa 53

Pozzallo 50

Megara 50

Caltagirone 41

Modica 41

Comiso 39

Virtus Ispica 36

Floridia 36

Frigintini 30

Sp. Eubea 28

Leonfortese 27

RG 25

Armerina 25

Atl. Scicli 20

Don Bosco 17

Priolo 12