S. Croce ormai salvo pensa ora ai play off

S. Croce ormai salvo pensa ora ai play off

Calcio, Eccellenza/B

La gara fra l’Atletico Catania e il Santa Croce, sul campo etneo della “Zia Lisa”, dura solo 8’ nei quali i biancazzurri di Lucenti sono riusciti a mettere a segno ben sei reti. La squadra di casa in serie difficoltà societarie si è presentata con soli sette elementi, per lo più appartenenti agli stoici e fedelissimi tifosi. Dopo 8′ di gioco si sono però arresi, interrompendo la gara per limiti di inferiorità dovuta all’infortunio di uno dei giocatori. In una domenica surreale per quanto accaduto sul campo rossoblù ci sono stati dei risultati favorevoli ai colori biancoazzurri come la sconfitta interna del Palazzolo e il pareggio del Giarre che hanno nuovamente riacceso le speranze di play off per i biancoazzurri. Da domenica si ricomincerà a fare sul serio con la sfida interna contro il Real Siracusa Belvedere e se si vorrà conquistare qualche obiettivo prestigioso, si dovrà per forza superare l’indomita squadra aretusea.

“Sulla gara contro l’Atletico non c’è nulla da dire se non che dispiace assistere a tutto quello che sta accadendo ad una delle società gloriose del calcio siciliano. – osserva il tecnico biancazzurro Gaetano Lucenti (foto) – La giornata di campionato, invece, ci ha nuovamente lanciato nella corsa per i play off, con la sconfitta del Palazzolo e il pareggio del Giarre. Le due compagini inoltre devono ancora fermarsi per il turno di riposo e per questo motivo si sono riaperte le nostre chance. Dobbiamo lavorare tanto per disputare al meglio questo rush finale di stagione, cercando di conquistare quanti più punti possibile. La salvezza con questi tre punti è già cosa fatta, – ammette il tecnico – anche se la matematica non ci dà ancora ragione, per cui è giusto concentrarsi su altri obiettivi. L’obiettivo è quello di superare i punti conquistati nella scorsa stagione, ma per fare ciò non dobbiamo rilassarci. Domenica prossima verrà a farci visita il Real Siracusa Belvedere che è un’ottima squadra ed è in grado di far male a chiunque. Avremo l’opportunità di essere al completo e cercheremo in tutti i modi di ritornare alla vittoria fra le nostre mura amiche”.