S. Croce al “Kennedy”. Enna da battere

S. Croce al “Kennedy”. Enna da battere

Calcio, Eccellenza/B

Una sfida per risalire posizioni e per allontanarsi dalla zona di classifica a rischio. E’ questo l’obbiettivo del Santa Croce nell’affrontare l’Enna domenica pomeriggio al “Kennedy”. Il ritorno fra le mura amiche dopo il turno fuori casa di due domeniche fa e la sosta forzata di sette giorni orsono coincide con una gara contro una diretta concorrente nella corsa per la salvezza. La squadra di Lucenti sarà però ancora in emergenza per l’assenza del bomber Ciccio Leone, che dovrà scontare l’ultima giornata di squalifica e per le probabili defezioni di Iozzia e di Cavone ancora alle prese con problemi fisici. Rientrerà però in attacco Reinero. Il trainer biancazzurro in settimana ha cercato di preparare al meglio la gara e, per mantenere il ritmo partita, ha impegnato i suoi ragazzi in una gara amichevole contro i russi della Torpedo Mosca presso il centro sportivo di “Torre del Grifo” a Catania. La gara di domenica contro i gialloverdi ennesi si profila come un crocevia importante per il futuro del Santa Croce, da non fallire a tutti i costi e da ricavare il massimo dei punti a disposizione. Il Santa Croce si affiderà fra l’altro alla spinta del sostegno del pubblico amico che come nelle altre occasioni assieperà le tribune del “Kennedy”.

La società biancazzurra con in testa i presidenti Micieli e Agnello si augurano una buona prestazione della squadra che nel proprio terreno di gioco ha sempre concesso poco agli avversari. “Dobbiamo dare seguito al buon risultato ottenuto contro la San Pio X – commenta il presidente Giuseppe Micieli (foto)– La squadra in queste settimane ha lavorato bene ma la gara potrebbe riservare molte insidie. Abbiamo i mezzi per fare bene e nonostante dobbiamo patire ancora qualche altra defezione possiamo fare nostra la gara. Dovremo sfruttare tutti i vantaggi che il fattore campo potrebbe riservarci e mi appello al supporto dei nostri tifosi che sono sicuro non faranno mancare il loro sostegno”. La gara si giocherà domenica con inizio alle  15 e a dirigerla sarà il signor Vazzano di Catania che sarà collaborato dai signori Di Paola e Conticello sempre della sezione etnea