Per il S. Croce un punto che fa respirare

Per il S. Croce un punto che fa respirare

Calcio, Eccellenza/B

San Pio X – Santa Croce:  2- 2

Marcatori: PT 17′ Floridia (rig.), 28′ Bonaccorsi, 29′ Di Rosa. ST 5′ Randis

San Pio X: Romano, Scalia, D’Arrigo, Librizzi, Strano, Cacciola, Bonaccorsi (38′ st Ranno), Anastasio, Randis (27′ st Belluso), Gallo (1’st Di Maggio), Finocchiaro (14’st Cucuzza). All.re Cacciola

Santa Croce: Salerno, Blandino, Ravalli, Ferrau’, Stechina, Sferrazza, Di Rosa, Giordanella (14’st Aprile), Minteh (27’st Battaglia), Floridia, Gravina. All.re La Malfa

Arbitro. Comito di Messina

Note:Espulso Cacciola al 39’pt per doppia ammonizione. Ammonito: Strano (SPX). Angoli 5-3 per i locali. Rec 2’ e 3’

Un pareggio che lascia molta delusione. Una occasione sprecata per il Santa Croce per ottenere una vittoria dopo più di un mese che, se giunta, avrebbe allontanato i fantasmi di crisi e dato ossigeno e morale. Dopo cinque sconfitte però la formazione di Lucenti torna a guadagnare un punto prezioso per il morale e per smuovere la classifica. La frenesia di cercare un risultato utile e, nello stesso tempo, la paura di rimanere ancora a secco di punti hanno condizionato la gara dei biancoazzurri che, seppur migliori tecnicamente e per creazione di gioco rispetto agli avversari, hanno commesso una serie di errori in disimpegno su due dei quali i locali ne hanno approfittato per tornare in parità di punteggio. Nel Santa Croce comunque il ritorno in campo di due titolari, Di Rosa e Sferrazza, a fronte delle tre assenze (Reinero, Iozzia e Leone), alle quali si è aggiunto il portiere Cavone proprio prima della partita (per infortunio), hanno contribuito ad una inversione di tendenza dei biancoazzurri. Di Rosa soprattutto ha messo il suo sigillo su entrambi i gol del Santa Croce facendosi atterrare in area e segnando la seconda rete con uno splendido inserimento in area sulla fascia sinistra. Nella ripresa, in superiorità numerica per l’espulsione di un giocatore del San Pio X, il Santa Croce ha mancato la vittoria che poteva giungere al 24’ se Minteh, in fuorigioco, non avesse corretto in rete la palla calciata da Di Rosa.

Nel primo tempo il Santa Croce si mostrava più concreto ed efficace nel gioco e nelle propensioni offensive anche se collezionava più errori ingenui come nel caso del gol del primo pareggio dei locali. Al 9′ apriva le azioni in avanti Cacciola che tirava da buona posizione con Salerno che parava. Il lampo per il Santa Croce arrivava al 17′ con un’ottima imbeccata di Ferrau’ in area per Di Rosa che veniva atterrato. Rigore che trasformava Floridia (foto). Al 21′ tiro di Ravalli di poco a lato. Al 28′ da un errore degli avanti biancoazzurri veniva lanciato Bonaccorsi che si liberava di due difensori e dai venti metri tirava e insaccava. Non c’era neanche il tempo di gioire per i locali che il Santa Croce passava di nuovo in vantaggio. Ottima imbeccata di Floridia sulla fascia per Di Rosa che entrava in area e, seppur defilato, insaccava per il 2-1. Al 36’ buona triangolazione che metteva Minteh nelle condizioni di tirare verso la porta quasi dalla linea di fondo ma il portiere parava. Nella ripresa al 5’ seconda imperdonabile disattenzione della difesa biancoazzurra. Ravalli non copriva bene proiettando Randis verso la porta. L’attaccante biancorosso riusciva a scartare il portiere che intercettava ma produceva un rimpallo che allungava la palla verso la rete con Sferrazza che non riusciva a impedire che la stessa si depositasse nella porta sguarnita. Il Santa Croce non ci stava e per tutta la seconda frazione di gioco attuava un gioco tambureggiante nella metà campo avversaria con il San Pio X che difendeva e agiva di rimessa. Al 13’ Di Rosa lanciava sotto porta Gravina che falliva clamorosamente la rete tirando a lato. Al 18’ da punizione la sfera giungeva a pochi passi dalla porta a Sferrazza che colpiva di testa a botta sicura ma Romano compiva il miracolo parando d’istinto. Al 24’ Di Rosa stava concludendo in rete dopo una travolgente azione ma Minteh, invece di lasciare che ha sfera si insaccasse in porta, deviava il pallone partendo da posizione di fuorigioco e costringendo la terna ad annullare la rete del possibile 3-2 per il Santa Croce. Nel finale di tempo i biancoazzurri calavano di intensità di gioco e i locali controllavano la partita fino alla fine guadagnando un punto prezioso per come la gara si era messa mentre il Santa Croce usciva dal campo con la sensazione dell’ennesima occasione persa di guadagnare il bottino pieno.