Marina Ragusa con la testa a Savoia e Palermo

Marina Ragusa con la testa a Savoia e Palermo

Calcio, serie D/I

Rammarico da un lato e fiducia dall’altra . Sono gli stati d’animo in casa Marina dopo il pari interno con il Corigliano. Una vittoria era stata messa in conto ma le defezioni dell’ultimo momento di Diop, Schisciano e Giuliano hanno condizionato e rivoluzionato i piani. Dice il direttore generale Nunzio Calogero: ”Quando in queste gare delicate ti mancano tre pedine di esperienza a livello caratteriale ti viene a mancare qualcosa, senza dimenticare il forfait di Di Bari che era l’under con la condizione fisica migliore. Poi, loro hanno trovato il cosiddetto goal della domenica e tutto è diventato ancora più difficile. Ci prendiamo il punto senza dimenticare che abbiamo giocato con sette under e nella ripresa abbiamo utilizzato anche il 2002 ragusano doc  Cervillera., atleta ragusano del 2002. Vogliamo salvarci ma anche valorizzare i giovani e pian piano li stiamo inserendo in prima squadra”.

Campionato apertissimo e molto equilibrato sia in testa sia in coda. Tutti i giochi sono aperti ed il Marina ha buone possibilità di farcela.Le prossime due partite sono da fare tremare i polsi. Domenica i rossoblù sono a Torre Annunziata contro il Savoia, vicecapolista. I bianconeri non possono permettersi passi falsi e faranno di tutto per imporsi. Tra quindici giorni all’Aldo Campo ci sarà il gran derby contro il Palermo. La partita più attesa dell’anno contro la capolista. Salvo Utro non fa programmi, chiede alla squadra il massimo impegno e vuole giocarsela fino in fondo.