Ardens con il cuore supera Polistena al tie break

Ardens con il cuore supera Polistena al tie break

Volley, B2

Ardens Comiso-Polistena:3-2 (25-19; 21-25; 24-26; 25-22; 16-14)

Ardens Comiso: Gabriele 5, Iapichino 8, Gambini 14, Piscopo 17, Di Emanuele 11, Pace 8, Guccione (lib.), Materazzo n.e., Castilletti n. e., Saracino n.e., Chiarandà n.e., Sudano n.e., La Rosa n.e. All. Marchisciana.

Polistena: Cherepova 6, Torcasio 13, Salvatore 9, Moro 21, M. Costabile 16, D’Elia (lib. 1), Bellamace 6, S. Costabile 2, V. D’Elia 1, Cassalia n.e., Cosentino (lib. 2). All. Salvago.

Arbitri: Grasso (Trecastagni) e Privitera (Melilli)

Ardens rimaneggiata ma determinata. Le comisane vincono sul filo di lana sulle calabresi che agganciano in classifica a quota 14. E’ stata una partita durissima per l’Ardens visto che Saracino e Matarazzo erano infortunate, Piscopo e Sudano in campo in non perfette condizioni fisiche. Per coach Marchisciana una squadra tutta da inventare ma che ha trovato nelle rientrante Iapichino un punto di forza. Bene anche Gambini che ha messo a referto ben 14 punti.  L’esperienza  di di Emanuele e Piscopo hanno fatto il resto. Ardens frizzante nel primo set  grazie all’ottima difesa di Guccione e alle giocate della regista Gabriele (foto). Le ospiti reggono fino al 19 pari, quando la stoccata vincente di Iapichino fa partire la corsa dell’Ardens verso la conquista del set che si chiude 25-19.

Nel secondo set un po’ di sfortuna e qualche errore di troppo demoralizza le biancorosse che si trovano subito sotto per 2-7. Poi il recupero fino al 21 pari.  Una disattenzione in attacco da parte delle biancorosse riporta le calabresi in vantaggio, che riescono a fare i quattro punti che mancano per portare a casa il set: finisce 21-25. Inizia il terzo set e sembra quasi la fotocopia del primo: punto a punto le due compagini si danno battaglia con lunghi scambi e recuperi mirabolanti. Sul 16 pari Polistena mette la quinta e con un parziale di 0-5 si porta sul 16-21. Le comisane si riportano sul 20-21: sarà così fino al termine del set che finirà 24-26 per le polistenesi. Il quarto set è a tinte biancorosse: le atlete siciliane si portano subito in vantaggio 8-4 e non lo lasciano più, dando prova di grande compattezza e mostrando giocate di alto livello. La regia di Sara Gabriele e l’ottima prova di Giuliana Di Emanuele, una sicurezza in difesa, consentono di chiudere il set in vantaggio 25-22. Il tie-break è una sfida di nervi che dura oltre venti minuti, Ardens va in svantaggio 3-5, ma non demorde e si va al cambio campo sul 6-8 per il Polistena. Sul 7-10 la partita sembra ormai indirizzata verso la vittoria delle calabresi, ma le ragazze di coach Marchisciana non ci stanno e rimettono in sesto la partita con dei recuperi prodigiosi di Guccione e Di Emanuele e con le giocate in attacco di Pace e Piscopo. Le biancorosse riescono così a portare a casa la partita. Il set finisce 16-14 dopo l’errore di Salvatore.