Volley Modica si riscatta, Pvt perde in casa

Volley Modica si riscatta, Pvt perde in casa

Volley, A3

Macerata-Volley Modica:1-3 (25/27, 25/15, 16/25, 21/25)

Macerata: Nasari 3, Porcello 7, Menichetti, Calonico 8, Gabriele 6, Bruno 8, Rossignoli, Monopoli 2, Rizo Gonzalez 24, Gabbianelli (L1)  all. Di Pinto.

Modica: Tulone 3, Andrea Raso 12, Francesco Raso 16, Chillemi 11, Fortes 6, Hanzic 18, Bafumo, Umek 8, Reccavallo, Nastasi (L1) All. Bua

Arbitri: Caretti e Carcione

Arriva dal Palasport di Macerata la risposta che coach Peppe Bua attendeva dopo una settimana difficile. Il Volley Modica (foto) si riscatta alla grande dopo la sconfitta casalinga contro Alessano. Lo fa contro un avversario tosto cogliendo la terza vittoria in campionato che porta i biancazzurri a quota 7 a 3 punti dalla quota sicurezza, ora occupata proprio da Macerata. Il primo set è stato tiratissimo e giocato punto a punto. Il croato Hazic è in vena ma anche Chillemi, Umek e i fratelli Raso fanno la loro parte fino in fondo. Il primo set va al Volley Modica ai vantaggi. Macerata reagisce. Gonzales comincia fare punti a ripetizione e i marchigiani si prendono set e parità. Modica è motivato e la squadra reagisce. Il terzo set vede il Volley Modica sempre avanti e Tulone chiude con una palla velenosa per il 2-1.  Macerata tenta di riportarsi sotto. Cambi a ripetizione da parte di coach Di Pinto ma serve a poco. Hanzic non perdona e Modica va avanti prendendosi set e partita.

Volley, B1 Femm.

Pro Volley Team Modica-Castellana: 1-3  (25/10, 17/25, 17/25, 21/25 )

Pro Volley Team Modica: Lo Iacono 6, Asero, Ferro 15, Zamagni, Luzzi 8, Liguori 5, Monzio Compagnoni 10, Carnazzo 10, Brioli, Bozzetto (L), n.e. Paolino, Gervasi. 1 All. Corrado Scavino 2 All Enzo Sgarlata

Castellana Grotte: Matrullo 10, Loddo 8, Di Carlo. Miotti 4, Pinto, Kabunda 5, Salamida 17, Civardi 14, Rodio, Minervini (L), n.e. Totaro. All. Massimiliano Ciliberti.

Arbitri: Notarstefano di Sommatino ed Emma di Pietraperzia

Pro Volley Team cade ancora. E’ la seconda  sconfitta consecutiva casalinga, la quinta su 6 partite giocate,  che fa scattare il campanello d’allarme nella squadra di coach Scavino. Modica è a quota 4 in classifica al terzultimo posto insieme a Frosinone e deve accelerare per uscire dalla zona retrocessione. Biancorosse arrendevoli e poco reattive dopo un inizio incoraggiante con una Liguori al di sotto delle sue possibilità. Il rientro di Fabiola Ferro non è bastato e sarebbe a questo punto opportuno pensare a qualche innesto di qualità soprattutto in fase di regia.

Dall’altra parte una Salamida incontenibile sotto rete e il libero Minervini che ha lasciato cadere a terra pochissimi palloni. Nel parziale d’apertura, infatti, dopo un equilibrio iniziale (4/4), le padrone di case approfittano della scarsa concentrazione delle baresi e allungano immediatamente fino al 9/5. Le modicane  allungano ulteriormente fino al 17/9 che vale il secondo timeout chiesto da Castellana. Con Beatrice Zamagni in battuta il Pro Volley team allarga la forbice fino al 25/10 firmato da Chiara Monzio Compagnoni che vale il vantaggio delle biancorosse.

Nel secondo set Salamida, Civardi e Matrullo fanno il bello e il cattivo tempo sotto rete, mentre le modicane difettano in difesa e il muro non riesce a essere efficace come nel primo set. Castellana prende quasi immediatamente il largo e sul 7/11 Corrado Scavino prova a fermare il gioco per 30″ per cercare di rimotivare le sue atlete. Ma al ritorno in campo l’inerzia del set resta sempre in mano alle ospiti che allungano fino al 12/18. Castellana gestisce molto bene il cospicuo vantaggio e chiude il parziale sul 17/25 con la conclusione di Salamida che vale il pari. Il terzo set è una fotocopia del secondo. Castellana subito avanti e Modica che soffre ed è costretta a inseguire. Sul 7/10 Scavino chiama il suo primo timeout del parziale, ma serve a poco. Le biancorosse non sono in partita, non bastano i cambi operati da  coach Scavino ed il set si chiude a  favore delle pugliesi che passano avanti. Nel quarto parziale timida reazione delle modicane, guidate da capitan Fabiola Ferro. Set più equilibrato con le due squadre che si portano sul  16 pari. Poi un break ospite (0/2) costringe Scavino a chiamare timeout (16/18) e al ritorno in campo le modicane con un contro break ottengono la parità (18/18), ma non riescono a tenere il ritmo delle ospiti che piazzano un altro break (0/3) che alla fine risulta decisivo.  Castellana, infatti, gestisce bene il vantaggio fino al termine e s’impone 21/25 con la conclusione finale griffata da Civardi che mette fine alla contesa e regala tre punti pesantissimi alla sua squadra.