Ragusa Rugby lotta ma Avezzano vince

Ragusa Rugby lotta ma Avezzano vince

Rugby, serie B

Ragusa Rugby-Avezzano Rugby 0 – 39 (p.t. 0-7)

Marcatori: p.t.: 15’m. Matteo Iulianella (Meta), Lorenzo Di Matteo (Trasformazione, 0-7). s.t.: 43’m. Nicola Rettagliata (Meta, 0-12); 52’m. Nicola Rettagliata (Meta, 0-17); 60’m. Nicola Rettagliata (Meta, 0-22); 67’m. Lorenzo Cosimati (Meta e Trasformazione, 0-29); 73′ m. Damiano Mastroddi (Meta, 0-34); 80′ m. Nicola Rettagliata (Meta, 0-39).

 Ragusa Rugby: Gabriel Dinatale, Francesco Mallia, Leonardo Chessari, Enoc Valenti, Giulio Sartorio, Francesco Failla, Simone Malfa, Daniele Gulino, Paride Biagio Vona, Daniele Criscione, Ousmane Gueye, Giuseppe Garozzo, Stefano Russo, Niccolò Covato, Michele Bonomo. Coach: Adriano Nicita
 

Avezzano Rugby: Mattia Tinarelli, Giorgio Battaglia, Marco Di Paolo, Alessandro Troiani, Mario Lisciani, Lorenzo Di Matteo, Giuseppe Volpe, Nicola Rettagliata, Dario Basha, Michele Costantini, Cristian Martini, Matteo Iulianella, Daniele Ciccarelli, Simone Lanciotti, Federico Laguzzi. Coach: Pierpaolo Rotilio
 

Il Ragusa Rugby esce sconfitto dalla sfida con la corazzata Avezzano ma ha molti argomenti per  recriinare nonostante il pesante passivo si mangia le mani per quello che poteva essere e non è stato. Gli iblei restano in partita per più di 60 minuti contro il forte XV ospite , anche dal punto di vista fisico, imbrigliato per larghi tratti, dall’ottimo lavoro difensivo dei ragazzi di coach Nicita. Un primo tempo, soprattutto, in cui gli iblei hanno perso alcune importanti occasioni per orientare il match in maniera diversa, e comunque chiuso con il parziale passivo di 0 a 7.  Nel secondo tempo, nei primi 15-20 minuti, i ragazzi di coach Nicita hanno reagito benissimo, ma l’Avezzano, cinicamente, ha messo a segno altre due mete. Da quel momento, come già accaduto nella gara contro Frascati, il Ragusa Rugby ha perso mordente e l’Avezzano ha chiuso nettamente con il risultato finale di 0 a 39.
“Siamo stati, ancora una volta, competitivi per larga parte del match – spiega Luca Tavernese, team Manager degli iblei – Purtroppo, tre calci piazzati sbagliati ci hanno complicato un pò la vita, con la stanchezza e la tensione che si sono fatte sentire, soprattutto nel finale”. Coach Adriano Nicita dice: “Un primo tempo molto positivo – spiega – con alcune occasioni non sfruttate e che avrebbero aiutato soprattutto per il morale. Nella seconda frazione, ovviamente, l’Avezzano ha ingranato un’altra marcia. Ma quando, come in questa occasione, svolgi un grande lavoro in difesa per larga parte del match contro una formazione molto pesante dal punto di vista fisico, è normale pagare alla distanza. Il lavoro svolto in settimana, soprattutto a livello difensivo, comunque, si è visto, specie nella prima parte della partita”.