Ragusa sempre in testa ma distanze si accorciano

Ragusa sempre in testa ma distanze si accorciano

Calcio, Eccellenza/B

Alessandro Settineri non è soddisfatto solo del risultato. La prova del Ragusa contro il Giarre (foto) ha soddisfatto appieno il tecnico azzurro nonostante il pari: “Non ho nulla da recriminare. I ragazzi hanno messo tutto quello che avevano. E’ un gruppo, il nostro, da premiare e da elogiare. Hanno creato una decina di palle goal contro un avversario di tutto rispetto, una diretta concorrente. Il pari ci può stare ed è normale che a volte non ci vada bene. Ma credo che se c’è una squadra che doveva vincere era sicuramente la nostra. La qualità e la quantità delle giocate, con tutta franchezza, sono state di buon livello. Poi dobbiamo considerare che negli ultimi cinque minuti di gara c’è stato un rigore non concesso che occorreva fischiare a nostro favore così come il palo clamoroso colpito da Finocchiaro. Credo che abbiamo fatto parecchio nonostante sia, la nostra, una squadra additata da tutti come una formazione che ha sorpreso e che non reggerà. Fatemi, dunque, fare i complimenti all’intero gruppo  perché chiunque sia utilizzato sa rispondere alla grande. Eravamo in emergenza, visto che la coppia centrale non stava bene, altri tre difensori erano infortunati e uno lo abbiamo perso durante la partita. Il Ragusa si è espresso così perché, ancora una volta, ha dimostrato di possedere un’idea di gioco. Dobbiamo continuare a fare il nostro percorso che non so dove ci porterà. Di sicuro, se continuiamo a muoverci così daremo, come abbiamo già fatto, delle soddisfazioni alla società e alla città. Tutta Ragusa deve essere soddisfatta per quello che questi ragazzi, impegnandosi quotidianamente, stanno riuscendo a fare pur non essendo il nostro un organico numericamente così elevato”.

E’ successo domenica:

Ragusa-Giarre:1-1

Marcatori: ST 4’ Savasta,  34’ Capitao

Ragusa: Caruso, Principato, Cerra (36’st Alassani),  Palermo (13’st Bettabghor), Urquiza, Cappello, Azzara (32’st Floro), Kouame, Cess (44’st Finocchiaro), Piyuka, Savasta. All. Settineri

Giarre: Colonna, Spampinato ( 22’st Mirabella), Aidala,  Arena, Pettinato, Trovato,  Leotta, Marrone ( 13’st Capitao), Abate, Giuffrida, Aleo. All. Anastasi

Arbitro: Fazio di Agrigento

Note: spettatori 300 circa con rappresentanza ospite. Espulso il presidente del Giarre Nerelli dalla panchina per proteste al 32’st. Ammoniti: Spampinato, Pettinato, Cappello, Arena, Azzara, Kouame. Angoli 5a 4 per gli ospiti. Recupero: 2’pt, 5’st

Si ferma la striscia vincente del Ragusa. Gli azzurri si devono accontentare del pari imposto da un buon Giarre all’Aldo Campo. L’ottava vittoria si infrange sul palo colpito da Savasta a pochi minuti dalla fine. E’ stata una partita giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Meglio il Ragusa nel primo tempo ma, paradossalmente dopo il gol segnato, la squadra di Settineri ha subito un po’ troppo la pressione del Giarre ed ha consentito agli ospiti di pareggiare. A nulla è valso l’arrembaggio finale sotto porta se non per un paio di occasioni come il clamoroso palo di Savasta a portiere battuto. Il Ragusa ha giocato un buon calcio, con palla a terra e scambi veloci. Savasta è stato il punto terminale delle azioni ed a centrocampo ha giganteggiato Kouame che ha recuperato decine di palloni ed ha poi impostato insieme a Piyuka. Bene anche la difesa anche se nell’azione del gol giarrese si imponeva una migliore copertura. Gli azzurri restano imbattuti e primi anche se la distanza dalle inseguitrici si accorcia.

Nel primo tempo al 19’ bella azione in linea dei padroni di casa con palla servita all’accorrente Kouame al limite. La bomba del centrocampista sfiora il palo.  Al 23’ è Azzara a ricevere palla in area in posizione solitaria ma il tiro è fuori. Al 42’ si vede il Giarre con un punizione di Leotta che Caruso respinge a pugni in angolo. Secondo tempo scoppiettante. Al 4’ Ragusa in vantaggio con Savasta che fulmina l’incerto Colonna da dentro l’area. Il Giarre viene fuori dal guscio e preme. Il Ragusa ha l’occasione di chiudere la gara con Cess al 28’ ma il giocatore tira in bocca a Colonna da favorevole posizione. Al 34’ il pari ospite. Palla da destra che scavalca i difensori, c’è il neo entrato Capitao che stoppa e fa secco l’incolpevole Caruso. Al 45’ l’occasionissima di Savasta ma il palo dice no.

 I risultati della ottava giornata di andata (3 nov. 2019):

S.Pio X-Real Siracusa:2-1

Milazzo-Pedara:5-2

Rosolini-Gela:4-0

Enna-Palazzolo:0-2

Paternò-Acicatena:2-1

Ragusa-Giarre:1-1

S.Croce-Atl. Catania:4-0

La classifica:

Ragusa 22

Paternò 20

Rosolini 19

Giarre 18

S.Agata 18

S.Croce 16

Palazzolo 11

Carlentini 11

Milazzo 11

Real Siracusa 10

S.Pio X 9

Acicatena 4

Pedara 4

Enna 1

Atl. Catania 1

Gela 0