Volley Modica vince, Pvt solo un punto

Volley Modica vince, Pvt solo un punto

Volley, A3

Volley Modica-Sabaudia:3-2 (25-23, 21-25, 22-25, 25-20, 15-13)

Volley Modica: Tulone 5, Raso A 10, Raso F 17, Nastasi (L), Chillemi 12, Fortes 5, Hanzic 14, Reccavallo, Dormiente, Turlà, Modica. All. Bua.

Sabaudia: Katalan 4, Bisci, Gradi 31, Kouznetsov 4, Pilotto, Graziani 4, Sorrenti 10, Garofolo 7, Schettino, Fortunato (L), Gallo, Mastracci. All. Passaro.

Arbitri: De Sensi, Spinnicchia

PalaRizza (foto) in festa per il primo successo casalingo del Volley Modica. I laziali del Sabaudia si inchinano al gran ritorno dei biancazzurri che al tie-break piazzano le palle decisive con un incontenibile Francesco Raso. I due punti seguono gli altri due conquistati in trasferta a Tricase e fanno tanta classifica oltre a fare tanto morale per il neo promosso sestetto di coach Bua. Il Volley Modica è partito subito bene sospinto dai circa 600 spettatori e strappa il primo set nonostante i tanti errori in battuta (alla fine saranno ben 21).

Equilibrio nella fase iniziale del secondo set, poi Modica va sotto sul 3-5 ma recupera  ed è 8 pari. Sabaudia allunga  e pareggia. Al cambio campo Volley Modica in confusione e gli ospiti ne approfittano subito con Gradi che piazza punti decisivi e porta i suoi sul 20-24. Modica annulla due palle set ma nulla può sul terzo tentativo ed il sorpasso del Sabaudia sul Modica è cosa fatta; il set termina 22/25. Il quarto set si gioca punto a punto fino al 19 pari poi un turno di battuta di Reccavallo consente al Modica di andare sul 24-20 e Tulone mette il sigillo alla parità di set. Tie break con lo stesso andazzo 7-8 al cambio campo; poi 8-9 e 9-11 quando si ha una decisa reazione del sestetto modicano che si porta sul 12 pari poi 14-12. E’ il croato Hanzic a fare andare in visibilio il PalaRizza con la schiacciata decisiva.

Volley, B1 Femm.

Santa Teresa Riva-Pro Volley Team Modica: 3-2 (25/23, 27/25, 20/25, 19/25, 15/11)

Santa Teresa Riva: Iannone 17, Buttarini, Santoro, Mercieca 16, Albano 10, Agostinetto 4, Casale 7, Ferrarini 2, Marino 4, Bertiglia 14, Terrizzi, De Luca, Rinaldi (L). All. Antonio Jimenez.

Pro Volley Team Modica: Brioli, Carnazzo 5, Ferro 8, Gervasi 1, Liguori 23, Lo Iacono 11, Liuzzi 2, Monzio Compagnoni 9, Paolino, Zamagni 2, Bozzetto (L1), Asero (L2). All. Corrado Scavino.

Arbitri: Denise Galletti e Gianmarco Lentini di Catania

 Il primo punto in campionato per il Pvt (foto) arriva dal PalaBucalo di S. Teresa Riva. E’ stata una battaglia contro le tirreniche di coach Jimenez con le modicane capaci di ribaltare il parziale di 2-0 e lottare fino alla fine al tie—break. Una dimostrazione di carattere per il sestetto modicano che ha dato a coach Scavino le conferme che cercava dalla squadra. Primi due set molto equilibrati giocati punto a punto, ma la maggiore esperienza delle padrone di casa ha fatto pendere l’ago della bilancia a loro favore. Nel parziale d’apertura l’equilibrio regna sovrano, ma sul finire sono le messinesi a imporsi al fotofinish 25/23. La musica non cambia nel secondo set. I due sestetti giocano a viso aperto e lottano su ogni pallone, ma sono ancora le padrone di casa nel finale al cardiopalmo ad imporsi ai vantaggi 27/25.

Con Santa Teresa in doppio vantaggio, le biancorosse non demordono. Corrado Scavino mischia le carte e ottiene i risultati sperati. Nel terzo set, infatti, le modicane iniziano a giocare con maggiore continuità. Gli schemi studiati in settimana iniziano a funzionare meglio e il parziale si conclude con il 20/25 per le biancorosse che rientrano in partita. Al cambio di campo Liguori e compagne restano sul pezzo, continuano a dettare il ritmo del gioco e Santa Teresa va in difficoltà. Alla fine facile 19/25 per le modicane che vanno  al tiebreak. Le padrone di casa allungano approfittando anche del calo fisico dovuto allo sforzo della rimonta delle modicane  chiudono il match a loro favore con il punteggio di 15/11 che vale il successo e altri due punti in più nella graduatoria.

A fine match Corrado Scavino dice: “Siamo sulla strada giusta. Ho visto che il lavoro fatto finora sta cominciando a dare grandi risultati e non penso che sia giusto dire che una delle ragazze ha giocato meglio di un’altra. Se vogliamo conquistare la salvezza ho bisogno di dodici ragazze che devono giocare da squadra, perchè solo così possiamo salvarci. Abbiamo capito cosa è in grado di fare questa squadra e chi dava la Pro Volley Team per spacciata deve rifare un poco i calcoli perchè noi ci siamo e possiamo essere pericolosi”.