Virtus Eirene vince con Bologna. Le italiane al top

Virtus Eirene vince con Bologna. Le italiane al top

Basket, A1

Virtus Eirene Ragusa-Virtus Bologna: 76-68 (22-17, 41-39, 64-57, 76-68)

Virtus Eirene Ragusa: V. Gatti  Nicolodi 14, Soli, Romeo19, Ibewke 10; Kacerick 7, Walker 14, Consolini 12, Stroscio, L. Gatti, Baglieri. All. Recupido

Virtus Bologna: D’Alie 9, Tassinari 8, Begic 11,  Salvadores 23, Williams 15; Rosier, Cabrini, Martines, Cordisco, Tava 2. All. Giroldi

Arbitri: Capurro, Tarascio, Castiglione

Ragusa allunga nel finale e vince. Bologna si arrende ma ha combattuto fino alla fine pagando a caro prezzo una panchina cortissima e di scarsa qualità. Le biancoverdi sono state messe in difficoltà nei primi due quarti dalle ospiti che hanno praticato un pressing asfissiante ed hanno ribattuto colpo su colpo soprattutto con Salvadores, alla fine migliore realizzatrice con ben 23 punti. Ragusa ha avuto pazienza e non ha mollato, coach Recupido ha fatto girare le sue giocatrici anche se ha dovuto rinviare per problemi di tesseramento l’esordio di Dearica Hamby, rientrata dagli States e premiata nell’intervallo quale migliore sesta giocatrice della Wnba. Sono state le italiane a trascinare le ragusane al successo a cominciare dal terzo tempino. Ragusa ha avuto cinque giocatrici in doppia cifra, le americane Walker (14) e Ibewke (10) con l’implacabile Romeo (foto), 19 punti a referto, Consolin (12 e Nicolodi (14), autentica sorpresa della serata: Tutte sono state precise al tiro mentre Bologna, caricata di falli già al terzo quarto, ha cominciato a mollare la presa.

Williams e Salvadores hanno anche abbassato il ritmo e Ragusa è andata sul velluto. Dopo i primi due quarti in equilibrio alla ripresa del gioco la Virtus Eirene impone la sua velocità e precisione sotto canestro ed il divario si allunga. A 2’ dalla fine del quarto Ragusa è avanti di 7 con il canestro di Romeo e poi mantiene il vantaggio. Nicolodi e Consolini guidano l’allungo definitivo nell’ultimo periodo. Al 3’ massimo vantaggio Ragusa con +14 e Bologna è ormai in affanno mentre le biancoverdi giocano in scioltezza.  Ora Ragusa è attesa dalla fase finale di SuperCoppa in programma a Schio nel fine settimana