S. Croce prende 3 punti a Milazzo. Reinero gol

S. Croce prende 3 punti a Milazzo. Reinero gol

Calcio, Eccellenza/B

MILAZZO – SANTA CROCE: 0 – 1

Marcatore: 40’pt Reinero.

MILAZZO: Rotella, Cappello, Pantano (22’st Recupero A.), Milessi, Tricamo, Filistao, Lanza (1’st Presti), Cava (1’st Carini), Dezai, Recupero D. (13’st Di Vincenzo), Mancuso (33’st Caldore). All.re Cataldi

SANTA CROCE: Cavone, Gravina, Ravalli, Sene Pape, Stechina, Sferrazza, Di Rosa, Iozzia, Reinero, Leone (10’st Floridia), Battaglia (36’st Mascara). All.re Lucenti

Arbitro: Gulisano di Acireale

NOTE. Espulso al 40’st il tecnico del Milazzo Cataldi. Ammoniti: Mancuso, Presti, Filistao, Carini (M); Iozzia, Di Rosa, Sferrazza (SC). Angoli 5-4 per i locali. Rec. 1’ e 5’.

Con una grossa dose di cinismo ma con una efficace solidità di squadra il Santa Croce espugna il “Marco Salmeri” di Milazzo, conquistando i primi tre punti esterni e confermando i buoni progressi di squadra e di collettivo. In un campo difficile come quello mamertino, la compagine di Lucenti ha sfruttato la tecnica dei suoi uomini migliori in avanti, Leone e Reinero, sfoderato solidità in difesa e mostrata ottima intesa dei vari reparti. Il Milazzo però, ad onor di cronaca, ci ha messo del suo fallendo almeno tre occasioni da gol così chiare e nitide che di più facile non si poteva sbagliare. Primo tempo dalle due facce con le due squadre che per i primi venticinque minuti imbastivano un gioco con ritmi molto bassi sia per difficoltà tattiche di entrambe sia per una reciproca incapacità a trovare un gioco efficace.

La situazione si sbloccava solo dopo la mezz’ora con i locali che cominciavano ad affacciarsi verso la porta avversaria rendendosi più incisivi. Al 35’ Dezai veniva lanciato solo verso la porta difesa da Cavone ma il guardalinee segnalava un fuorigioco apparso inesistente. Il Santa Croce a sua volta si svegliava e cominciava a costruire un efficace gioco sulle fasce. Al 40’ i biancoazzurri producevano una bella azione sulla destra con Leone che si liberava e crossava sotto porta dove Reinero interveniva di testa e insaccava. Passata in vantaggio la formazione di Lucenti si rendeva ancora pericolosa sul finale di tempo ma non riusciva a raddoppiare. La ripresa si apriva con un veemente assalto alla porta biancoazzurra da parte del Milazzo. Da una punizione al 5’ cross sotto porta dove Milessi di testa da buona posizione sbagliava a centrare la rete. Un minuto dopo Sferrazza interveniva in angolo a salvare la porta contrastando con successo due giocatori rossoblù. Al 10’ ancora il Milazzo a rendersi pericoloso con Mancuso solo davanti al portiere. Battaglia salvava in scivolata in angolo. Dagli sviluppi del corner Tricamo inviava di poco sopra la traversa. Al 25’ altra incredibile occasione da gol sciupata dal Milazzo con Dezai. Il Santa Croce, in questo frangente, si affidava ai contropiedi e con Di Rosa si rendeva pericoloso. L’esterno di centrocampo da buona posizione si faceva bloccare un tiro a botta sicura da un difensore locale. Il Milazzo però continuava a mordere e collezionava al 30’ un’altra chiara occasione da rete ancora incredibilmente sbagliata dagli avanti rossoblù. Nel finale concitato il Milazzo cercava la via della porta ma la tensione nervosa giocava brutti scherzi e la formazione di Cataldi incorreva in falli da ammonizione e in una scarsa efficacia sotto porta mentre il Santa Croce difendeva con ordine e determinazione il vantaggio portando a casa una importante vittoria che la rilancia in classifica ma, soprattutto, che la determina come squadra solida e verso la migliore condizione tecnica e fisica.