S. Croce in emergenza affronta Rosolini

S. Croce in emergenza affronta Rosolini

Eccellenza/B

Da domenica è campionato per il Santa Croce (foto) che debutterà in casa, nella sua seconda stagione consecutiva in Eccellenza, affrontando l’ostico Rosolini. Una prima di campionato difficile per gli uomini di Lucenti che si troveranno di fronte una squadra rinnovata e che annovera in rosa ben cinque giocatori argentini di valore. Gli ospiti allenati dal tecnico Orazio Trombatore iniziano il campionato con l’ambizione di raggiungere i play off e di fare un torneo da protagonisti. La società granata dopo le ultime stagioni di sofferenza vuole invertire la rotta e già dalle due gare di Coppa Italia la squadra ha fatto vedere il proprio valore eliminando il Palazzolo. Proprio il Rosolini sarà il prossimo avversario di Coppa del Santa Croce (andata il 2 ottobre a Rosolini, ritorno il 16 ottobre) e Lucenti già è cosciente della difficoltà che andrà ad affrontare.

Il trainer biancazzurro sta facendo un ottimo lavoro con il gruppo ma deve far fronte ad una carenza d’organico che unita alle squalifiche e agli infortuni sta complicando la preparazione per la gara di domenica. Lucenti, infatti, dovrà fare a meno degli squalificati Iozzia, Aprile e Di Rosa mentre è in forte dubbio il difensore Stechina. Per contro saranno della partita sia Leone che Reinero, così come il fantasista Floridia che già sta facendo vedere cose egregie. A Lucenti l’arduo compito di improntare un “undici” capace di affrontare al meglio il Rosolini e come sempre il giudice sarà il campo. “Il gruppo è in crescita in mentalità e carattere e per una squadra che si deve salvare è un buon viatico. – dice Gaetano Lucenti – Siamo in una situazione di ristrettezza in quanto a organico, ma la società e il ds Claudio Agnello si stanno muovendo per ampliare la rosa che ha avuto delle defezioni importanti oltre alla mancanza di Di Rosa che sarà squalificato fino al 30 settembre. Domenica in casa contro il Rosolini sarà una gara molto difficile contro un avversario ben organizzato che ha rinnovato tanto. Sarà una gara aperta a qualsiasi risultato e noi l’affronteremo con la stessa determinazione che abbiamo messo nelle gare di Coppa Italia, cercando di migliorare il nostro rendimento al fine di incamerare i primi tre punti fondamentali della stagione.” La gara si giocherà al “Kennedy” con inizio alle  15.30 e a dirigere sarà il signor Emanuele Orlandi della sezione di Siracusa che sarà collaborato dai signori Conti e Ciavarella.