Vittoria in Eccellenza? Scordia va al “Cosimo”

Vittoria in Eccellenza? Scordia va al “Cosimo”

Calcio, Eccellenza

Da Scordia a Vittoria. La notizia scuote il mondo del calcio dilettantistico siciliano a due settimane dall’inizio del campionato di Eccellenza. Il patron dello Scordia, Rosario Gallo, acatese di origine, ha deciso di trasferire la società etnea a Vittoria per la prossima stagione agonistica. La squadra manterrà la sua denominazione sociale ma giocherà a Vittoria dove da quattro anni a questa parte non esiste una squadra di calcio dopo il fallimento del Vittoria calcio. Artefice dell’operazione l’ex presidente biancorosso, Salvatore Barravecchia, che così rientra nel giro calcistico siciliano. Barravecchia assumerà il ruolo di direttore sportivo e “costruirà” lo Scordia-Vittoria anche perché nell’organico della società sono rimasti davvero in pochi tanto da mettere in dubbio la disputa della gara di andata di Coppa Italia dello Scordia sul campo dell’Atletico Catania.

Il tecnico è Carmelo di Salvo, ex Castelbuono, che avrebbe già un pacchetto di giocatori sui quali fare affidamento. Sul trasferimento  dello Scordia a Vittoria pesa l’incognita della disponibilità del “Cosimo” (foto). La gestione dello stadio è affidata al presidente di Asc Ragusa Confcommercio Paolo Fuggetta, responsabile del Vittoria Rugby militante nel campionato di Serie C1. Il campo da gioco è disponibile per le gare ufficiali, ma la tribuna non dispone al momento di nessuna autorizzazione legata alla possibilità di ospitare pubblico e tifosi e quindi non è agibile da questo punto di vista. Un nodo intricato per un’operazione repentina che fa già discutere in città.