Sebastiano Foti è primo alla 12ma Filippide

Sebastiano Foti è primo alla 12ma Filippide

La 12ma edizione della Filippide ha visto 212 partecipanti tagliare il traguardo posto sotto la casa resa famosa dalla fiction del Commissario Montalbano. I fondisti partiti dalla antica stazione di Chiaramonte hanno attraversato Modica e  Scicli e si sono diretti poi verso il mare. Primo a tagliare il traguardo è stato Sebastiano Foti (foto) che ha chiuso in 2h43’59” Foti ha preceduto il vittoriese Enzo Taranto della No al Doping vincitore delle edizioni del 2015 e 2018, che ha chiuso in 2h47’47” precedendo il siracusano di Palazzolo Acreide Carmelo Iaci (2h48’55”). Taranto nella «top ten» iblea ha preceduto Salvatore Gianchino (2h54’52”), Carmelo Ursino (2h56’102, Sergio Naselli (2h56’222), Marco Noto (3h04’59”), Vincenzo Spataro (3h10’), Giovanni Gatto (3h11’27”), Stefano Giurdanella (3h12’43”), Vincenzo Azzollini (3h12’56”) e Andrea Indigeno (3h13’32”).

In campo femminile ha primeggiato la genovese genovese Simona Cassissa che ha stabilito il nuovo record della corsa in 3h13’51” che migliora le 3h16’29” di Margareth Maia Cotrin, sesta assoluta e seconda ragusana in 3h26’44”. Cassissa ha preceduto la comisana Falvia Modica (3h17’15”) e la siracusana Marinella Barbagallo (3h17’47”). Modica e Maia Cotrin sono state le migliore iblee al traguardo davanti a Antonia Iaquez (3h38’13”), Gisella Spadaro (3h51’02”), Simona Casabene (3h54’36”), Guglielma Taranto (4h27’34”), Giuseppina Cappello (4h31’03”) e Daniela Costanzo (4h53’17”).