S. Croce al completo con Floridia e al lavoro

S. Croce al completo con Floridia e al lavoro

Calcio, Eccellenza

L’inizio della preparazione atletica del Santa Croce di Eccellenza è coincisa con l’ufficializzazione di ben tre colpi di mercato e di due importanti conferme. Dei tre nuovi arrivi due vanno a occupare il reparto difensivo mentre il terzo è un attaccante. I due difensori sono: Matteo Runza, classe ‘96, che ha indossato le maglie di Gattopardo (Promozione), Marina di Ragusa (Promozione), Real Avola (Eccellenza) e Gela (Eccellenza) e Giuseppe Sferrazza, classe ‘94, che ha indossato le maglie di Comiso (Eccellenza), Vittoria (Eccellenza). “Arrivano due difensori giovani e di spessore – commenta il ds biancoazzurro Claudio Agnello – con il loro apporto pensiamo di aver allestito una difesa affidabile e di prospettiva”. Le due torri difensive si aggiungono allo scacchiere del reparto arretrato del Santa Croce già composto dai giocatori senior Salvatore Ravalli e Ricardo Stechina. Il terzo, e forse ultimo, colpo di mercato riguarda l’attacco. Dopo aver acquisito il centravanti Reinero, il Santa Croce si assicura l’apporto dell’attaccante di esperienza David Floridia (foto), classe ‘95. Il funambolico fantasista gelese, che ha già preso parte al primo allenamento precampionato, nonostante la giovane età vanta una notevole esperienza calcistica avendo indossato le maglie del Catania Primavera, Licata e Leonfortese in Serie D, Gela, Acireale, Caltagirone e Scordia in Eccellenza. L’arrivo di Floridia sembra essere la ciliegina sulla torta di una campagna acquisti oculata operata dalla dirigenza biancoazzurra sia in termini tecnici che economici. A completare la rosa arrivano pure le conferme di Piero Tomaino, centrocampista centrale, classe ’99 e di Baebi Silva, classe ’96, esterno sinistra di difesa. Nella stagione scorsa, la prima in maglia biancoazzurra, Tomaino si è messo in luce per le sue doti di incursore e di ottimo propositore a centrocampo mentre Silva, da ormai quattro stagioni nel Santa Croce, ha mostrato sempre costanza nella qualità di gioco e nella dedizione alla maglia.

Da oggi comunque la dirigenza del Santa Croce e, in particolar modo il direttore sportivo Claudio Agnello, continueranno il lavoro di rinforzo della squadra nella componente giovanile. Molti stage sono in programma sotto lo sguardo del tecnico Lucenti che vaglierà altri giocatori “under” per completare la rosa e assicurare elementi giovani da mandare in campo per onorare l’esigenza di avere appunto juniores fra i titolari. Il Santa Croce che affronterà il prossino campionato di Eccellenza, in definitiva, quindi è stato rinnovato per i suoi sette undicesimi, se si considerano solo i titolari. Questo imporrà al tecnico Lucenti e al suo collaboratore La Malfa una preparazione finalizzata al corretto inserimento dei nuovi arrivati in una squadra che dovrà comunque ripartire da zero in termini di affiatamento e di ricerca della migliore organizzazione tecnica e tattica. Sarà la sfida di questo Santa Croce edizione 2019/20 che vuole comunque mantenere l’immagine e lo standard tecnico raggiunti nello scorso campionato.