Il Chiaramonte rinuncia alla Promozione

Il Chiaramonte rinuncia alla Promozione

Calcio, Promozione

Il Chiaramonte rinuncia. La società non parteciperà al prossimo campionato di Promozione. Il presidente Giovanni Gatto ha dato comunicazione ufficiale non specificando, tuttavia, se la società parteciperà ad altro campionato o cesserà del tutto l’attività. Scrive il presidente a nome della dirigenza: “Una decisione, combattuta e valutata a lungo dai vertici della società che si è ritrovata “sola” nel fronteggiare questa nuova avventura. Con spirito di sacrificio passione e impegno, in tutti gli anni di attività, abbiamo portato l’anno scorso la squadra alla conquista di un grande risultato, ma non sempre i sogni si possono realizzare e portare avanti solo con l’entusiasmo”. La dirigenza non ha avuto dubbi nel corso della riunione tenutasi in settimana ed ha dovuto prendere atto di una serie di difficoltà a cominciare dalle risorse che servono per affrontare un campionato impegnativo come la promozione.

“La società non si è sentita di affrontare una stagione che avrà un costo complessivo di € 50/60 mila senza avere nessuna certezza. Per cui nonostante lo staff fosse quasi del tutto predisposto, dopo avere raggiunto l’accordo con gli allenatori e la rosa dei giocatori quasi al completo, si è reso necessario mettere un punto a questa escalation del Chiaramonte Calcio”. Difficile anche la situazione del campo sportivo dove i lavori di ristrutturazione sono ancora in corso nonostante gli impegni di consegnare il campo ad inizio preparazione, già programmata per lunedì. La dirigenza non manca di indirizzare una stilettata all’amministrazione: “A chiusura di campionato l’amministrazione comunale aveva promesso, in seduta pubblica, il supporto alla squadra impegnandosi alla realizzazione dei lavori di ripristino del campo comunale e impegnandosi anche nella ricerca degli sponsor per sostenere i costi, al quanto onerosi, del campionato. Ma le promesse sono rimaste tali”. Finisce così, nel peggiore dei modi, una avventura che negli ultimi due anni si è concretizzata con due promozioni che hanno portato la squadra dalla Seconda Categoria alla Promozione. Tutto da vedere se la situazione sarà recuperabile ma i margini sembrano strettissimi.