Ragusa si presenta con altri 2 nuovi acquisti

Ragusa si presenta con altri 2 nuovi acquisti

Calcio, Eccellenza

Il Ragusa si presenta alla città ed annuncia altri due colpi. Sono l’attaccante Stefano De Luca, l’anno scorso al Canicattì, ed il portiere Stefano Caruso, ex Atletico Catania. Altri due nomi per una rosa che si annuncia già competitiva e che sarà arricchita con almeno altri quattro giocatori di categoria e tanti giovani. La società nei giorni aveva ufficializzato l’esterno d’attacco Luca Belluso, 25 anni, ex Atletico Catania, e  l’esterno basso Cristiano Di Bella,classe 2001, dall’Acicatena, di Peppe Rizza, ex Rosolini oltre alle conferme del portiere Aglianò, e dell’esterno di Butera.

La conferenza stampa con tutto lo staff dirigenziale e tecnico presente è servita a fare il punto della situazione e a tracciare le linee guida del campionato. Un Ragusa che punta in alto e per questo motivo si è affidato ad Alessandro Settineri (nella foto a dx con il presidente D’Amico e il ds Merola), che oltre ad una esperienza nel settore giovanili ha guidato numerose società di Eccellenza come Leonzio, Scordia ed Aci S. Antonio. Il tecnico ha annunciato il suo metodo di lavoro e spiegato la sua filosofia calcistica. “Niente moduli – ha detto Settineri- la differenza la fanno la qualità e l’atteggiamento dei giocatori. Chiedo piena convinzione nel progetto della società e massima disponibilità. Il resto verrà da sé. Come allenamenti preferisco lavorare con i miei collaboratori per reparto e sui singoli. Il Ragusa dovrà essere in grado di fare sempre la partita e di misurarsi al meglio delle sue risorse. Poi si vedrà”.

Nel progetto crede certamente il presidente Nicola D’Amico che ha avviato la sua esperienza ragusana lo scorso anno timbrando la promozione. “Chiedo alla città di sostenerci e starci vicino -ha detto D’Amico- La città merita altre categorie e noi ci proveremo ad andare avanti. Il pubblico è stata la nota dolente dello scorso anno ma noi non molliamo”. Presenti anche il direttore generale Antonino Monterosso ed il direttore sportivo Emanuele Merola che stano lavorando in sinergia per portare inazzurro giocatori capaci di fare la differenza. “Abbiamo contattato decine di giocatori- ha detto Merola- Analizziamo le loro caratteristiche e facciamo i conti con le loro pretese economiche. Decideremo ma senza fretta”. Non ancora decisa la data esatta del ritiro e la sede. Sicuramente a fine luglio ed in ballottaggio ci sono due località sull’Etna.