Al S. Croce arriva Iozzia, via Leone e Fiore

Al S. Croce arriva Iozzia, via Leone e Fiore

Calcio, Eccellenza

Partenze, conferme, nuovi arrivi. Sta prendendo forma il Santa Croce che sarà impegnato, per il secondo anno consecutivo, nel massimo campionato regionale di Eccellenza. Dopo la conferma di Gaetano Lucenti, il tecnico della promozione in Eccellenza di due anni fa e dell’ottimo campionato scorso nella massima serie regionale, e l’affiancamento al tecnico di Roberto La Malfa quale direttore sportivo e secondo allenatore, la dirigenza biancoazzurra ha mosso i primi passi nell’approntamento della squadra. Confermando la linea politica di muoversi senza spese folli e con parsimonia economica, pur nell’ottica di rinforzare la squadra, il vertice societario, e in particolare il direttore sportivo Claudio Agnello, stanno lavorando per formare una intelaiatura della squadra comunque di livello e competitiva. Le partenze fino ad oggi riguardano Ciccio Leone e Giuseppe Fiore, sistematisi allo Sporting Eubea in Promozione e Francesco Evola, che sarà allenatore-giocatore del Caltagirone, sempre in Promozione.

I confermati fino ad oggi sono il portiere Giuseppe Cavone, classe ’90, grande protagonista della scorsa stagione; Salvatore Ravalli, classe ’90, difensore; Leandro Di Rosa, classe ’93, esterno di centrocampo e di difesa. La novità riguarda invece il ritorno in squadra, dopo aver giocato nella stagione 2016/17 con la maglia biancoazzurra, del  centrocampista Simone Iozzia(foto), classe ’93, dopo l’esperienza al Marina di Ragusa con il quale ha vinto due campionati consecutivi, quello di Promozione e, nella scorsa stagione, quello di Eccellenza. “Riteniamo che Iozzia – sostiene il Ds Claudio Agnello – sia uno dei migliori interpreti del ruolo nel panorama ibleo e i suoi recenti successi ne sono la testimonianza. Di Rosa, Ravalli, Iozzia e Cavone sono giocatori nel pieno delle loro potenzialità, nonché tra i migliori interpreti del loro ruolo nel panorama ibleo”. Quattro tesseramenti importanti, quindi, uno per ogni reparto, frutto del lavoro certosino del ds Claudio Agnello che sta lavorando con impegno considerando il difficile mercato dei dilettanti pieno di difficoltà. Il Santa Croce, nonostante la ristrettezza del budget, detiene una certa solidità e vuole costruire una squadra importante per confermare quanto di buono fatto nella scorsa stagione, quando sfiorò l’accesso ai play off.  Il mercato dei calciatori sta entrando nel vivo e Agnello sta cercando di individuare nuove pedine da inserire nello scacchiere guidato da Lucenti. “La squadra è in piena fase di costruzione. – dice Claudio Agnello -. Presto contiamo di poter confermare anche i giocatori under che hanno ben figurato durante la scorsa stagione. Abbiamo da poco intrapreso contatti con molti profili di atleti che possano avere il profilo utile alla nostra causa, ma ci muoviamo con la solita cautela che ci ha sempre contraddistinto, abolendo qualsiasi spesa folle o operazione che non rientra nelle nostre forze economiche reali.