Ragusa cerca un tecnico, La Vaccara in pole position

Ragusa cerca un tecnico, La Vaccara in pole position

Calcio, Eccellenza

Ci sono quattro aspiranti alla panchina del Ragusa. Il presidente Nicola D’Amico e il nuovo direttore sportivo, Emanuele Merola, stanno valutando le varie posizioni. “La scelta coinvolge anche problemi organizzativi e di gestione – dice il presidente- Se optiamo per un tecnico locale abbiamo il vantaggio di avere una persona sul posto che conosce l’ambiente ed evitiamo costi aggiuntivi. Valuteremo bene ma la panchina del Ragusa fa gola”. Calogero La Vaccara (foto), lo scorso anno al Modica in Promozione, è l’allenatore sul quale potrebbe cadere la scelta proprio perché conosce l’ambiente ed ha un costo contenuto. Gli altri nomi sono quelli di Orazio Pitadella, con cui Merola ha lavorato al Giarre, Santino Bellinvia e Antonio Richichi ex Atletico Catania.

La rosa sembra ormai ristretta a questi nomi ma il presidente D’Amico va oltre: “A me interessa il progetto. Lo confermo e lo sostegno. Attrezzeremo una squadra competitiva che faccia un campionato di vertice e soprattutto che giochi a calcio. Quest’anno abbiamo vinto ma mi sarebbe piaciuto se la squadra avesse giocato meglio. Per la vittoria finale si vedrà, non sempre si riesce a vincere ma il Ragusa ci proverà”. Il presidente sorvola sugli abbandoni di Raciti, Filicetti e il ds Palma e glissa sulle dichiarazioni dei tre. D’Amico parla volentieri, invece, della nuova squadra: “Ci servono sei nuovi giocatori e tanti giovani. Della squadra che ha vinto sono confermati Butera, Ricca, Aglianò, Passewe; anche Gargiulo e Floro se ritorneranno in Italia saranno del gruppo”