Comiso batte Atl. Messina e vince Coppa Sicilia

Comiso batte Atl. Messina e vince Coppa Sicilia

Calcio, Coppa Sicilia

Atl. Messina-Comiso: 2-3
Marcatori: 4′ e 33 pt’ Tummino, 11′ st Sfameni, 37′ st Belfiore, 5′ pts (rig.) Mascara

Atletico Messina: La Fauci, Insana, Lo Nostro (36′ Gulletta), Sowe, Cucinotta, Sfameni, Nicocia (1′ st Belfiore), Calapaj, Pagliaro, Bonanno, Libro. A disp.: Interdonato, Zagone, Napolitano, Naccari, Cavò, Bonamonte, Bonsignore. All.: Naccari-Caminiti

Comiso: Annese, Di Pasquale, Modica, Massari (1′ st Burrafato), La Raffa, Fazio S., Assenza, Gurrieri, Tummino (22′ st Fazio C.), Mascara, Marino (8′ pts Licata). A disp.: Modica, Indigeno, Bennice. All. Violante

Arbitro: Spedale di Palermo
Note:  Ammoniti Insana (AM), Mascara (C), La Raffa (C), Gurrieri (C), Bonanno (AM), Sfameni (AM), Calapaj (AM), Licata (C), Gulletta (AM), Annese (C)

Il Comiso alza al cielo la Coppa Sicilia. Il rigore di Mascara al 5’ del primo tempo supplementare regala ai verdearancio un successo meritato ma strappato con tanta volontà e determinazione. Sul polveroso terreno di gioco del “Comunale” di Lercara Friddi la squadra di Violante passa due volte in vantaggio ma ha la forza di recuperare la vittoria nonostante raggiunta a pochi minuti dalla fine del tempo regolamentare. Il pari di Belfiore avrebbe potuto essere una mazzata per il morale del Comiso ma la squadra ha reagito ed andata definitivamente in vantaggio sfiorando poi anche il gol del 4-2.  I verdearancio sono stati bravi a gestire la gara, hanno avuto il merito di crederci fino alla fine pur se hanno ceduto dal punto di vista mentale nella parte centrale del secondo tempo quando l’offensiva dei peloritani si è fatta più insistente. Il Comiso mette in bacheca la Coppa Sicilia e chiude una stagione che resterà negli annali.

Dopo appena 4’ Comiso in vantaggio. Cross di Mascara, tocco vincente di Tummino che batte La Fauci. I biancoazzurri messinesi rispondono al 10′: ci prova Libro con un mancino dal limite dell area che termina fuori. Al 13′ palo pieno sul colpo di testa Sowe che devia una rimessa laterale di Calapaj.  Al 33′ il raddoppio di Tummino: lancio lungo, La Fauci sbaglia la lettura della traiettoria e l’attaccante ragusano insacca con unpallonetto: è il 2-0 e si va all riposo con questo risultato.

All’11’ il pressing dei peloritani viene premiato. Sfameni permette all’Atletico Messina di accorciare le distanze. Al 21′ il neo entrato Burrafato, vicino all eurogol.  Si riprende con un’occasione per i biancoazzurri: colpo di testa di Pagliaro su cross di Sowe; para facile Annese. Al 4′ Annese chiude su Belfiore dopo una buona azione solitaria. Al 5′ rigore per il Città di Comiso concesso per un fallo in area di Calapaj che atterra Marino. Dal dischetto va Mascara che spiazza La Fauci. I ragusani riescono a controllare e al 15′ vanno vicini al poker con Burrafato.

Al 37′ pari dei biancoazzurri: come nel primo gol si inizia con la rimessa laterale di Calapaj, sponda di testa di Sfameni e gol di Belfiore che, sul secondo palo, arriva in scivolata alla deviazione vincente che vale il 2-2. Al 41′ occasione clamorosa del 3-2 per Belfiore all’altezza del dischetto, ma l’attaccante spara alto. Tempi regolamentari agli sgoccioli: sei minuti di recupero ma non succede niente. Si riprende ed   al 5′ rigore per il Comiso concesso per un fallo in area di Calapaj che atterra Marino. Dal dischetto va Mascara che spiazza La Fauci. I ragusani riescono a controllare e al 15′ vanno vicini al poker con Burrafato.