Raduno moto storiche esalta il barocco ibleo

Raduno moto storiche esalta il barocco ibleo

Dalle Moto Guzzi alle Ariel, dalle Bsa alle Piaggio, dalle Bmw alle Triumph (foto). E’ stato un trionfo di cromature, marmitte e manubri la 15ma edizione di Moto storiche nel barocco ibleo che, organizzata dal Veteran Car Club Ibleo, è andata in scena lo scorso fine settimana tra le strade della provincia di Ragusa. E non solo. Un appuntamento molto atteso dagli appassionati e dagli estimatori delle due ruote d’antan che hanno potuto ammirare, perfettamente funzionanti, veri e propri pezzi pregiati. I 50 partecipanti si sono diretti per la prima tappa alla volta di Buscemi e Ferla con transito per Buccheri, Monterosso e Giarratana e l’immancabile passaggio per Ibla.

Nella giornata di domenica, partenza per Santa Croce con puntata a Punta Secca. Poi Marina di Ragusa con una sosta al porto turistico. Durante la due giorni, un momento commovente è stato rappresentato dalla consegna di una targa alla memoria del nisseno don Pinuzzo D’Angelo, sempre presente ai motoraduni promossi dal Veteran Car Club Ibleo. La targa è stata consegnata a Vittorio Sole, grande amico di D’Angelo, con cui, sempre assieme, partecipavano agli appuntamenti motoristici promossi dal Veteran. Presente alla due giorni iblea anche il gruppo di centauri maltesi che, come ormai succede da qualche anno, non mancano l’appuntamento.