Bilancio S. Croce positivo. Settimo posto per la matricola

Bilancio S. Croce positivo. Settimo posto per la matricola

Calcio, Eccellenza/B

Finito il campionato è tempo di bilanci per il Santa Croce che ha concluso la stagione al settimo posto, sfiorando l’approdo ai play off. È stata una stagione esaltante per la compagine biancazzurra che per molti tratti del campionato è stata sorprendente protagonista nelle zone alte della classifica. Al Santa Croce quest’anno è stata più volte attribuita la nomea di “matricola terribile”, per il modo sbarazzino di giocarsi le partite a viso aperto e per essere uscita sempre a testa alta dai confronti diretti anche contro le cosiddette grandi. Grandi numeri quelli del Santa Croce in questa stagione che, come detto, si è classificato al settimo posto con 39 punti, frutto di undici vittorie, sei pareggi e undici sconfitte. Quarantotto le reti subite e altrettante messe a segno, grazie alle tredici reti di Leone, le otto di Fiore, le sette di Scerra, le cinque dell’eterno Nassi, le quattro del giovane Gravina, le tre di Di Rosa, le due di Ascia, Tomaino e Sammartino e infine le reti messe a segno da Evola e Ravalli. Uno score di tutto rispetto per una matricola appena promossa dal campionato di Promozione che ha raggiunto la salvezza matematica in anticipo quando ancora mancavano sei giornate alla fine del campionato. A tirare i primi bilanci è il tecnico Gaetano Lucenti (foto) che, da tre anni alla guida del Santa Croce, è riuscito in un’impresa importante che ha soddisfatto tifosi e società.

“Il campionato è finito e come matricola in questo torneo, non possiamo che essere soddisfatti. – osserva Lucenti – Abbiamo lottato per un posto nei play off fino alla penultima di campionato e abbiamo onorato il calcio giocato, impegnandoci partita dopo partita cercando il risultato. Penso che i tifosi possono essere soddisfatti di quello che abbiamo fatto quest’anno, perché è stato un campionato avvincente e livellato, dove il risultato finale per i vari obiettivi si è deciso all’ultima giornata del torneo. Questo la dice lunga sull’equilibrio che si è vissuto tutto l’anno e che ci ha consentito di raggiungere la salvezza in forte anticipo. Ora ci saranno le vacanze e faccio un saluto ai tifosi del Santa Croce che ci hanno sostenuto tutto l’anno riempendo lo stadio in ogni partita. A loro do l’appuntamento al prossimo campionato di Eccellenza e in caso di mia riconferma, cercheremo di farci trovare pronti a disputare un campionato per conquistare il mantenimento della categoria. Per quanto mi riguarda – sostiene ancora il tecnico del Santa Croce – voglio ringraziare la società che mi ha dato l’opportunità di allenare in questa stagione e allo stesso modo ringrazio i giocatori per il loro impegno continuo negli allenamenti e per la voglia che hanno messo in campo affinché l’obiettivo della salvezza fosse subito raggiunto. Ringrazio anche i miei collaboratori più stretti, lo staff medico, il fisioterapista e il magazziniere che non ci ha fatto mancare mai nulla. Nel caso di una mia riconferma spero di poter rincontrare la maggior parte dei dirigenti che mi ha collaborato quest’anno per iniziare una nuova avventura”.