S. Croce battuto a Milazzo. Nassi e Leone non bastano

S. Croce battuto a Milazzo. Nassi e Leone non bastano

Calcio, Eccellenza/B

MILAZZO – SANTA CROCE   5 – 3

Marcatori: 8’Pino,  32′ Leone  (rig), 34′ Marino, 40′ Cambria, 10′ st Nassi, 25′ st Pino, 27′ st Cambria, 34′ st Ravalli.  

MILAZZO: Lo Monaco,Russo, Marino, Alosi, Caldore, Franchina, Longo (42′ st Caruccio), Presti (16’st Ardiri), Pino (42′ st La Spada), Portovenere (10′ pt Cambria),  Petrullo (1’st Abbate). All.re Romeo

SANTA CROCE : Alabiso (1’st Salerno) (38′ st Parisi), Iurato (1’st Indigeno), Ravalli, Iapichino,  Alma, Silva, Morales (31’st Quattrocchi), Tomaino (13’st Garofalo), Nassi, Leone, Scerra. All.re Lucenti.

Arbitro Lipari  di Trapani

Il Santa Croce chiude la sua brillante stagione con una prevedibile quanto inevitabile sconfitta contro il Milazzo che non inficia minimamente la sua classifica avendo già ottenuto negli scorsi turni la matematica certezza della salvezza ma anche quella di non poter accedere ai play off. Per contro il Milazzo doveva ad ogni costo vincere per sperare invece di entrare nella griglia play off se il Palazzolo perdeva. E in effetti il Palazzolo veniva sconfitto dal Marina di Ragusa accorciando la classifica e permettendo ai mamertini di conquistare l’ambito risultato.

Partita senza storia sin dai primi minuti quando i rossoblu’ locali al completo imponevano il fattore campo contro un Santa Croce che registrava invece le assenze di cinque titolari e di diversi juniores. Vantaggio all’8 con Pino da parte dei locali che pero’ si facevano raggiungere al 32′ da un rigore trasformato da Leone. Era solo un break temporaneo perché passavano due minuti che i mamertini ritornavano in vantaggio con Marino e chiudevano sul 3-1 la frazione con Cambria. Nella ripresa al 10′ accorciava Nassi per il Santa Croce  ma i locali dilagavano ancora con Pino e Cambria fra il 25′ e il 27′. Ravalli segnava poi il terzo gol per i biancoazzurri direttamente da calcio d’angolo.