S. Croce rimaneggiato a Rosolini ma deve fare punti

S. Croce rimaneggiato a Rosolini ma deve fare punti

Calcio, Eccellenza/B

Dopo aver raggiunto la salvezza, il Santa Croce di Gaetano Lucenti (foto) ha cullato anche il sogno di entrare nei play off accanto a squadre costruite per il salto di categoria. Tre sconfitte di seguito, giunte tutte dopo prestazioni incerte ed emotivamente sentite, hanno in parte disatteso questo sogno. La società però in settimana ha cercato, in prospettiva della gara esterna contro il Rosolini, di dare una scossa ai giocatori ai quali è stato chiesto di serrare le fila e fare uno sforzo unanime per approdare ai play off. Gli spareggi di fine stagione sono infatti ancora possibili, stante i pochi punti che separano la formazione biancoazzurra dalle posizioni che permettono di disputare le sfide di coda del campionato che permettono un posto per la promozione. Sullo sfondo c’è comunque una stagione esaltante e unica per il Santa Croce, alla sua seconda esperienza in Eccellenza, che ha lottato alla pari con le squadre di alta classifica e che solo la sfortuna, gli infortuni e qualche squalifica evitabile hanno impedito già da qualche turno un sicuro approdo ai play off. Non tutto è perduto però. Lo ha ribadito, come detto, tutta la dirigenza biancoazzurra che si è stretta attorno ai giocatori e all’allenatore per dare i giusti stimoli per provare fino all’ultima giornata di centrare i play off.”

A Rosolini sarà forse la gara più complicata della stagione – avverte il ds biancoazzurro Claudio Agnello -Veniamo da un filotto negativo e la squadra scenderà in campo molto rimaneggiata a causa di infortuni e squalifiche. Ci aspetta un impegno in salita  ma i giocatori in settimana sono sembrati determinati a giocarsi le ultime carte per raggiungere la prestigiosa griglia playoff che, seppur difficile, rimane ancora possibile”. Saranno assenti per squalifica Di Rosa e Ravalli mentre è ancora in forte dubbio la presenza fra i pali di Cavone. Rientrerà Fiore. Il tecnico Lucenti dovrà ridisegnare soprattutto la difesa e fare affidamento ai giovani e alla vecchia guardia che dovrà condurre per mano il resto della squadra e affrontare un finale di stagione dignitoso e ancora ricco di potenziali prospettive. Al “Comunale” di Rosolini arbitrerà Saccà di Messina.