S. Croce ad Acireale. Contro Real Aci sarà dura

S. Croce ad Acireale. Contro Real Aci sarà dura

Calcio, Eccellenza/B

Mentre ad Acireale impazza il carnevale acese al “Comunale” non ci sarà molto da scherzare vista la sfida fra il Real Aci e il Santa Croce con la formazione locale che dovrà lottare per uscire dalla zona retrocessione. Il Santa Croce però, dal canto suo, non vorrà essere da meno nella lotta perché la formazione biancoazzurra è in piena zona play off e ci vuole rimanere. Sarà comunque una gara da prendere in giusta considerazione per la compagine allenata da Lucenti che vuole sfruttare la possibilità che le offre il calendario di avere contro una squadra affrontabile e con la quale vorrebbe allungare la striscia positiva. Dalla parte opposta si troverà, come detto, una squadra alla ricerca di punti salvezza che nonostante occupi l’ultima posizione in classifica non ha mai sfigurato in tutte le gare giocate. La squadra allenata da Maurizio Romeo, infatti, sul proprio terreno di gioco è riuscita a fermare sul pareggio corrazzate del calibro di Paternò e Milazzo, sfiorando anche il successo pieno. I granata acesi nel mercato di riparazione hanno rivoluzionato la rosa, acquisendo le prestazioni di alcuni giocatori di valore: il portiere Meo, Patti, Villani, Nicotra, Messina, Arcidiacono e il centravanti Carbonaro. Il tasso tecnico del Real Aci si è così conformato alle esigenze della categoria e la gara di domenica rappresenterà la loro ultima spiaggia. Per questo il tecnico Lucenti è consapevole della difficoltà della partita e in settimana ha provato diverse soluzioni anche in vista delle assenze importanti di Fiore, squalificato e degli infortunati Jatta e Ascia.

La dirigenza biancoazzurra, nonostante sia soddisfatta del percorso fatto finora dalla squadra, spinge i giocatori a non mollare e a dare il massimo per acquisire altri punti. “La gara di domenica ad Acireale ci dirà se siamo pronti a lottare per qualcosa di più oltre la salvezza diretta. – ammette il ds Claudio Agnello (foto) – Affrontare l’ultima in classifica nel proprio campo, a questo punto della stagione, è un impegno spigoloso specie perché i nostri avversari butteranno il cuore oltre l’ostacolo pur di saltare sul treno in corsa della salvezza. Dobbiamo essere bravi e scaltri ad usare la loro spasmodica voglia di vincere per ribaltarla a nostro favore, disputando una gara accorta e ordinata, sfoderando le nostre migliori armi nel momento giusto. Per far ciò mi aspetto che la squadra scenda in campo con umiltà e spirito di sacrificio, coscienti che per fare risultato contro il Real Aci non sarà cosa semplice. Ho visto la squadra piuttosto concentrata questa settimana – confessa il ds biancoazzurro – e la società rimane fiduciosa che questo gruppo possa regalare ancora altre soddisfazioni”. La gara avrà inizio alle ore 15. A dirigere l’incontro sarà il signor Luigi Scicolone della sezione di Caltanissetta che sarà collaborato dai signori Alberto Fiore e Marco Gugliandolo entrambi della sezione di Messina.