Arbitri derubati, Olympia Comiso si ferma a Messina

Gli arbitri fermano l’Olympia. Increscioso l’episodio verificatosi al PalaRussello. I due arbitri dell’incontro tra Messina e Comiso, Angelo Mucella e Davide Squadrito, hanno avuto la sgradita sorpresa di non trovare tutti i loro oggetti personali al rientro nello spogliatoio alla fine del primo tempo. E’ intervenuta una pattuglia della polizia per il disbrigo delle operazioni di rito si è atteso oltre un’ora per avere la notizia dell’interruzione definitiva del match, che ha lasciato con l’amaro in bocca sia i protagonisti sul campo che gli appassionati in tribuna. L’incontro si è chiuso, quindi, al termine del secondo parziale con Olympia avanti di 10 punti (39-49).

La società comisana ha fatto arrivare la solidarietà ad arbitri e società ospitante. "E’ inspiegabile- scrive il dirigente accompagnatore comisano- come qualcuno si sia potuto intrufolare di nascosto nello spogliatoio degli arbitri per portare a termine il misfatto. Purtroppo appena due settimane prima sempre a Messina, ma stavolta al PalaTracuzzi, a subire il tentativo di furto sempre negli spogliatoi, era stata la squadra ospite. Per fortuna in quel caso i ladri erano stati sorpresi sul fatto, bloccati e consegnati alla Polizia. Il risultato della partita è passato in secondo piano. Sospesa alla fine del primo tempo in quanto gli arbitri si trovavano in uno stato emotivo particolarmente turbato, anche dopo la denuncia e l’intervento, si è accettata amaramente ma comprensibilmente la decisione dell’interruzione. Ora si attende di conoscere la volontà della Commissione della FIP in merito all’evento sportivo. Ci auguriamo di non dovere più rivivere questi momenti in un impianto sportivo e auguriamo ai due malcapitati arbitri in questione, che la Polizia faccia luce al più presto e che possano magari ritrovare quanto gli è stato sottratto con il furto».

L’Olympia aveva cominciato la gara con le triple di Savarese e Boiardi (0-6). I peloritani, trascinati dal solito Stuppia, reagiscono prontamente, operando il sorpasso sul 13-10. Un canestro di Russell, allo scadere, vale il 20-22. Poi tutti a casa e partita da recuperare in data da destinarsi.Coach Ceccato intanto prepara la partita casalinga contro il Paternò. Mancheranno Antonio e Davide Palazzolo e Matteo Celesti. Assenze importanti che il tecnico dovrà gestire al meglio facendo ruotare gli uomini del roster.