S. Croce in trasferta a Catania per prendere i punti salvezza

Inizia la fase più delicata del campionato e i due prossimi turni riservano al Santa Croce altrettanti scontri diretti in chiave salvezza. La squadra di Lucenti domenica pomeriggio sarà impegnata nella difficile trasferta in terra etnea contro il temibile Atletico Catania. La gara è un crocevia importante per le chance salvezza di entrambe le compagini che sono alla ricerca spasmodica di punti salvezza. I locali, che nell’ultimo mercato di riparazione hanno cambiato per i nove undicesimi i propri titolari, sono in serie positiva da diverse gare e vorranno sfruttare il vantaggio di giocare in casa per imporsi e scalare ulteriormente la classifica. La squadra di mister Richichi, infatti, con l’arrivo dei nuovi giocatori ha dimostrato di essere una squadra di estremo valore e gli ultimi risultati le hanno consentito di diminuire il gap con le altre concorrenti alla corsa per la salvezza e di guardare con fiducia al futuro.

L’organico arricchito dai vari Elamraui (tra l’altro ex del Santa Croce), Caruso, Randis e Maimone, ha già fatto sentire il suo peso nel girone di ritorno e la gara di domenica sarà un’occasione da non fallire per gli etnei. Stessa cosa per i biancazzurri camarinensi che vogliono dare continuità alle due vittorie consecutive e andranno a Catania con il proposito di fare bene. Il tecnico Lucenti per la gara recupera il centrocampista Evola e l’attaccante Scerra, mentre sarà assente il capitano Andrea Alma, fermo per due giornate di squalifica e l’esterno Angelo Ascia ancora fermo per un fastidioso dolore muscolare.

«Sarà una gara difficile –ammette Lucenti– L’Atletico Catania è un’ottima squadra e rinnovata rispetto al girone d’andata. I catanesi hanno un punto di forza nel fattore campo e per noi non sarà per nulla facile. Nonostante tutto andremo a fare la nostra gara, consapevoli delle nostre qualità ma attenti a non concedere errori. Sarà importante partire con il piglio giusto e con la stessa determinazione messa in campo sabato scorso contro il Terme Vigliatore. Sappiamo benissimo dell’importanza della gara ai fini del nostro obiettivo perché sarà uno degli scontri diretti che ci aspettano nelle prossime quattro gare di campionato. Sono, comunque, molto fiducioso sul buon andamento della gara e in settimana abbiamo lavorato tanto per preparare al meglio questo confronto». La gara, che si giocherà al campo di «Zia Lisa» di Catania e avrà inizio alle ore 15.00, sarà diretta dal signor Buzzone di Enna che sarà collaborato dai signori Tarallo di Agrigento e Riccobene di Enna.