Ragusa in alto mare. Chi giocherà contro Atletico Catania? Per la sfida salvezza niente titolari

Il Ragusa è in alto mare e in piena bufera. Non è dato sapere se e chi scenderà in campo domenica contro l’Atletico Catania. Sulla carta è una partita fondamentale in chiave salvezza. L’Atletico è in piena crisi e si è affidato ai propri tifosi per andare avanti. Sulla carta sarebbe una partita molto abbordabile per una Ragusa in condizioni di normalità ed i tre punti servirebbero a schiodarsi dall’ultima posizione in classifica agganciando proprio gli etnei. La situazione è invece ben diversa perché nel migliore dei casi saranno ancora gli juniores a scendere in campo almeno per non incappare nella penalizzazione. Tutto da vedere se il presidente Franco Pluchino riuscirà a convincere gli juniores a giocare dopo la pesante batosta, 8-0, rimediata sul campo del S. Agata.

I titolari infatti hanno dichiarato di non essere disponibili se non saranno saldate le spettanze arretrate e non ci sarà chiarezza sul futuro. Una situazione di scollamento totale nel momento più delicato del campionato. Sulla questione Ragusa hanno preso posizione negli ultimi mesi anche partiti e consiglieri comunali. Ultimo in ordine di tempo il momento Territorio che rimprovera all’amministrazione di non essersi mossa. E’ ver, tuttavia, che la città ha sempre seguito da lontano ed indifferente le sorti della squadra, la politica è stata lontana nel momento decisivo e quando ci sarebbe stato bisogno di aiutare che si era messo in gioco. Ora è tutto è troppo tardi e bisognerà sperare solo nel miracolo per restare in Eccellenza, conquistata ad agosto solo grazie al ripescaggio ed al buon campionato dello scorso anno con la vecchia società Città di Ragusa del presidente Vitale.