Stipendi del personale costano in Sicilia quasi 425 milioni l’anno

Pagare gli stipendi al personale costa in Sicilia quasi 425 milioni l’anno, ben 6 volte in più della Lombardia (65 milioni). La Sicilia detiene la maglia nera per le retribuzioni dei propri dipendenti ed ha ricevuto il rating peggiore (livello C) dalla Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica italiana, nell’ambito del progetto Pitagora, che prende in esame i costi sostenuti nel 2020 da Regioni e capoluoghi di Provincia. Dalla classifica, infatti, risulta fuori controllo la spesa della Regione Siciliana per voci stipendiali corrisposte al personale a tempo indeterminato. Poco meglio il rating relativo per gli altri due capitoli di spesa considerati, quella per gli straordinari – 4.480.041,67 euro e un rating relativo BB – e quella per gli stipendi del personale a tempo determinato, che ammonta a 12.720.517,80 (rating relativo B). L’unica consolazione per gli stipendi del personale a tempo indeterminato è rappresentata dal calo rispetto agli anni precedenti: era, infatti, 463 milioni 0nel 2019, 472 nel 2018 e 496 nel 2017. Nel “020 la Sicilia stacca nettamente la Sardegna (132 milioni) e il Lazio a 123 milioni. Il Molise 12 milioni è la regione che in valore assoluto spende meno per questa voce relativa al personale.