Situazione covid: altre 2 settimane “in giallo” per la Sicilia

Situazione covid: altre 2 settimane “in giallo” per la Sicilia

Per tornare ad una Sicilia in zona bianca bisognerà attendere almeno altre 2 settimane. Il ministero della Salute, recependo il monitoraggio settimanale della cabina di regia, ha deciso di prorogare di ulteriori 15 giorni la zona gialla, malgrado ci siano evidenti segnali di raffreddamento dei contagi e soprattutto un calo dei ricoveri ordinari e in terapia intensiva. Di tornare “in bianco” se ne parlerà quindi non prima del 4 ottobre. I siciliani ancora senza copertura sono più di un milione ma la Regione ha già pensato ad avviare alla terza dose. Sarà riservata innanzitutto ai fragili ed agli over 80 e la data di inizio è fissata a lunedì 20. La buona notizia è che il tasso di positività si attesta al 5% con un calo dei contagi e della curva epidemiologica: rispetto a lunedì scorso c’è un -34% di casi che fa ben sperare sull’andamento prossimo venturo. Epicentro dei contagi è la provincia di Catania con 234 nuovi positivi. Seguono Palermo 176, Caltanissetta 53, Siracusa 46, Ragusa 40, Trapani 37, Agrigento 13, Enna 13 3 Messina 6. Stabile la situazione negli ospedali con 792 ricoverati in area medica (Malattie Infettive, Medicine, Pneumologie) con 6 pazienti in più rispetto a domenica) e 103 posti letto occupati in terapia intensiva (-3 rispetto a domenica), però con 7 nuovi ingressi nelle Rianimazioni nelle ultime 24 ore. Ed ancora nelle ultime 24 ore sono stati segnalati dalla Regione 8 nuove vittime che fanno della Sicilia la “maglia nera” in Italia dove si sono registrati 36 morti ed il 73,62 per cento di vaccinati che fa presumibilmente slittare l’obiettivo del’80 pr cento fissato per fine ottobre.