Sbloccate 2.500 assunzioni: via libera dal governo siciliano

Approvate dal governo siciliano le nuove assunzioni nei ranghi dell’amministrazione. In tutto circa 1.400 nuove professionalità da essere inserite nei centri dell’impiego, negli uffici regionali e in quelli comunali. Questo uno dei provvedimenti più importanti che sono stati approvati dalla riunione dell’esecutivo che si è svolto in presenza a Palazzo d’Orléans e che ha segnato la ripresa dell’attività del governo dopo la pausa estiva. Una prima tranche di assunti saranno a tempo determinato (3 anni). Si tratta di 300 professionalità che lavoreranno per la pubblica amministrazione. La giunta ha anche approvato lo sblocco dei concorsi per i 1.100 nuovi assunti nei centri dell’impiego. Intenzione dell’amministrazione è quella di procedere tramite Consip alla ricerca del partner per l’assistenza per il bando che sarà redatto secondo le ultime indicazioni dettate dal ministro Renato Brunetta: ovvero una valutazione per titoli per le competenze più elevate e una prova orale. Dei 1.100 nuovi assunti poco più della metà (circa 600) dovrebbe rientrare in questa fascia.