Nuovo stop alla caccia in Sicilia da lunedì. Un gran pasticcio

Caccia in Sicilia nuovamente bloccata dal Tribunale Amministrativo Regionale. «Dopo il primo decreto cautelare – annunciano in una nota le associazioni ambientaliste e animaliste – emesso lo scorso primo settembre, all’avvio della pre-apertura della stagione venatoria in Sicilia, martedì scorso il presidente del Tar Catania, con decreto n. 503/2021, ha nuovamente sospeso il decreto assessoriale che, in violazione del precedente pronunciamento del medesimo Tribunale amministrativo, aveva riaperto la caccia. Con questo nuovo pronunciamento del Tar, quindi, dal 13 settembre la stagione venatoria in Sicilia si ferma nuovamente». Bisognerà aspettare il prossimo 2 ottobre, data di apertura generale della caccia indicata da Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale). Ai cacciatori siciliani rimane la possibilità di sparare solo nelle prossime 2 giornate di pre-apertura di sabato 11 e domenica 12 settembre; dopo quella data, il Tar ha confermato la sospensione della stagione venatoria fino all’apertura indicata da Ispra. Numerose critiche sono nel frattempo arrivate all’assessore regionale Antonino Scilla, nella migliore delle ipotesi ritenuti inadeguato al ruolo che ricopre.