Vaccinazioni spedite in Sicilia: si apre alla fascia 50-59 anni

Vaccinazioni spedite in Sicilia: si apre alla fascia 50-59 anni

Vaccinazioni a ritmo sostenuto: da Trapani a Ragusa la somministrazione di dosi procede bene e ha toccato nell’ultimo giorno di aprile la quota di 28.000 dosi, ovvero il 12% della popolazione che è il target fissato dal commissario straordinario per l’emergenza anti covid generale Figliuolo. Alla luce dei buoni risultati raggiunti il presidente della Regione, il presidente della Regione Nello Musumeci ha scritto a Figliuolo per far partire subito le vaccinazioni agli under 60 per dare maggiore impulso alla campagna vaccinale.

Nella lettera inviata al commissario straordinario per l’emergenza covid il governatore siciliano gli ha sottoposto anche l’esigenza di estendere la somministrazione del Vaxzevria (AstraZeneca) alla fascia 50-59 anni a causa della modesta adesione alla proposta vaccinale con AstraZeneca da parte del target 60-69 anni. L’organizzazione degli hub vaccinali ben potrebbe, nel caso di apertura a soggetti under 60, destinare un corridoio riservato ai soggetti appartenenti ai target sin qui consentiti anche senza necessità di prenotazione e un diverso corridoio attraverso il quale effettuare le vaccinazioni in favore di soggetti in età compresa nelle classi oggi non aventi diritto. Questo permetterebbe di dare attuazione anche alle varie intese raggiunte con organizzazioni di categoria per aumentare la capacità vaccinale. Ed intanto il commissario straordinario, Francesco Figliuolo, guarda ancora oltre e pensa alla vaccinazione dei più giovani in vacanza e a scuola.