Musumeci già pronto a chiusura scuole e proroga zona rossa

Il presidente della Regione si è detto già pronto a chiudere di nuovo le scuole fra 2 settimane se i contagi da covid non dovessero diminuire. “Se tra un paio di settimane i dati non ci dovessero convincere – ha detto Musumeci – stabiliremo misure maggiormente restrittive e chiuderò anche le scuole primarie e le prime classi della media. E questo nessuno potrà impedircelo. Allo stato non sono le scuole il focolaio però se il dato non cala tutto quello che sarà necessario sarà fatto”.

“Siamo una delle regioni con il più alto numero di contagi ma siamo anche una delle regioni che ha fatto un’ottima campagna di vaccinazione e che ha utilizzato già tutte le dosi – ha spiegato il governatore siciliano – e se continuiamo ad usare l’aspirina anziché il bisturi ci ritroveremo in primavera ad essere ancora chiusi”.

“Se la zona rossa non dovesse funzionare la Regione Siciliana attuerà misure ancora più rigorose e prorogherà il provvedimento – ha annunciato Musumeci – perchè se le misure non vengono osservate e se nessuno controlla e sanziona non otterremo alcun risultato. C’è una minoranza di siciliani – ha aggiunto – che per incoscienza o per altro non rispetta le regole causando grandi sacrifici sociali ed economici a tutti gli altri”. Il presidente della Regione, sulle polemiche per la zona rossa in Sicilia, è intervenuto parlando dell’Isola come di “una terra pirandelliana dove ‘c’è chi la vuole cotta e c’è chi la vuole cruda”, c’è sempre qualcuno che si lamenta, ma noi tiriamo dritto per tutelare salute e vite”.