La Sicilia “arancione” fa crollare gli spostamenti del 60%

La Sicilia “arancione” fa crollare gli spostamenti del 60%

La Sicilia “arancione” fa crollare gli spostamenti del 60%. Google ha quantificato gli spostamenti dei siciliani dal 7 novembre, data di inizio della zona arancione ed ha rilevato il crollo degli spostamenti per quanto riguarda il tempo libero e le visite ai centri commerciali. Lo stop alla mobilità tra i comuni, le chiusure di bar, ristoranti, pasticcerie e le limitazioni nell’orario di rientro a casa è stato decisivo in tutte le provincie. Sono sei le tipologie di spostamenti analizzate tra gli utenti che utilizzano nei loro dispositivi mobili un account Google rileva un -37% di spostamenti per il tempo libero, -2 per alimentari e farmacie, -17 per i parchi, -47 per il trasporto pubblico, -30 per il lavoro e + 12 per zone residenziali. Quest’ultimo dato indica che con la chiusura di palestre e con l’impossibilità di svolgere attività sportive non professionistiche l’unico modo per fare attività fisica è correre o passeggiare vicino casa.