Dissesto comune Catania, 10 anni d’interdizione all’ex sindaco Bianco

Dissesto comune Catania, 10 anni d’interdizione all’ex sindaco Bianco

L’ex sindaco di Catania Enzo Bianco e gli amministratori della sua giunta, insieme ai revisori dei conti, sono stati giudicati responsabili del dissesto del comune di Catania. Per loro scatta il risarcimento a favore dell’ente e l’interdizione per 10 anni: per questo periodo Enzo Bianco non potrà rappresentare istituzioni né candidarsi alle cariche di sindaco, presidente della Regione, consigliere comunale e deputato di qualsiasi livello, così come i suoi assessori mentre i revisori dei conti in carica fra il 2013 e il 2018 non potranno esercitare questa funzione per 5 anni. Per l’ex sindaco scatta anche un risarcimento di 48.000 euro e somme più modeste per gli assessori e i revisori. La decisione è stata assunta dalla sezione giurisdizionale della Corte dei conti, che si è pronunciata sul dissesto proclamato alla fine del 2018 accogliendo in toto le richieste della procura. Le indagini sono state condotte dal nucleo di polizia economico finanziaria. Bianco si è detto amareggiato della sentenza.