Scuola: assegnazioni provvisorie per oltre 5.000 docenti siciliani

Scuola: assegnazioni provvisorie per oltre 5.000 docenti siciliani

Più di 5.000 docenti siciliani in servizio al Nord per quest’anno scolastico potranno provvisoriamente insegnare nell’Isola, vicino alle proprie famiglie anche se solo per i prossimi 12 mesi. Lo ha annunciato il direttore dell’Ufficio scolastico regionale Stefano Suraniti, durante il consueto saluto alla comunità scolastica siciliana per l’avvio del nuovo anno scolastico.

In un periodo di confusione con la ripartenza delle scuole dopo 6 mesi di didattica a distanza per alunni e professori, i dati delle assegnazioni provvisorie interprovinciali in entrata in Sicilia, come Suraniti ci tiene a sottolineare, sono stati resi noti entro il 31 agosto poiché tutte le operazioni di mobilità e di assunzione in ruolo del personale scolastico sono state concluse in tempo.

Ben 5.227, il doppio rispetto a 2 anni fa, il numero dei docenti che occuperanno le cattedre siciliane così come i posti di sostegno anche se privi del titolo di specializzazione. E quasi la metà andrà ad occupare i posti alla scuola primaria, posti però che in precedenza erano appannaggio dei supplenti e che ora invece saranno occupati anche se temporaneamente dai docenti già di ruolo provenienti da altre regioni. Una notizia dolceamara che potrà far discutere.