In arrivo il bonus per gli studenti siciliani fuori sede: 800 euro a testa

In arrivo il bonus per gli studenti siciliani fuori sede: 800 euro a testa

La Regione Siciliana ha promosso un bonus per gli studenti fuori sede siciliani, un contributo economico di massimo 800 euro per coprire una parte dei costi aggiuntivi che gli studenti hanno sostenuto durante il lockdown. A ridosso del ferragosto, nell’ultima riunione della Giunta Regionale, è stato approvato l’iter amministrativo che consente all’assessorato all’Istruzione di sbloccare gli oltre 7 milioni di euro da trasferire all’Ersu, l’Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, responsabile dell’erogazione del bonus.

Nel dettaglio, 4 milioni di euro saranno destinati agli studenti iscritti in atenei al di fuori della regione, compreso l’estero. Ulteriori tre milioni andranno agli studenti fuori sede ma residenti in Sicilia che hanno richiesto per l’anno accademico in corso il contributo alloggio all’Ersu risultati idonei ma non assegnatari. “A ciò si aggiunge lo stanziamento delle risorse per l’alta formazione, a sostegno della valorizzazione e della crescita professionale dei nostri giovani – sottolinea l’assessore all‘Istruzione Roberto Lagalla – con particolare attenzione all’ambito sanitario”. La Giunta infatti ha stanziato 5 milioni di euro a favore delle università di Catania, Messina e Palermo destinati a contratti aggiuntivi, oltre agli attuali ministeriali, per le scuole di specializzazione di area medico chirurgica ed ulteriori 3 milioni di euro per il potenziamento delle borse di studio dei dottorati di ricerca.